7 Migliori tipi di integratori per l'artrite

L'uomo più anziano, sentendo il dolore nella sua mano da artrite

Potresti credere che una volta che hai l'artrite in una articolazione, non c'è nulla che tu possa fare al riguardo.

È probabilmente quello che hai visto succedere ai tuoi nonni. Mentre invecchiavano, il corpo era diventato un accumulo di nient'altro che ferite, cicatrici e dolore.

Ogni volta che si muovevano, i loro movimenti erano limitati - e potreste aver visto alcuni di loro diventare disabili a causa di artrite al ginocchio, artrite alla spalla o artrite più borsite nell'anca.

Molto probabilmente, i tuoi nonni con l'artrite potrebbero essere andati alla tomba con l'artrite. Non è mai andato via.

Perché le tue articolazioni urlano quando hai l'artrite

Schema dell'articolazione normale contro l'articolazione con l'artrite

Le cose sono diverse ora. I motivi per cui le articolazioni fanno male quando c'è una condizione sottostante di artrite sono diventate note in questo giorno ed età di informazioni.

Ecco alcuni di loro:

  • Con l'avanzare dell'età, le nostre cellule staminali diminuiscono di numero. Le cellule staminali rigenerano i tessuti, tra cui cartilagine, ossa, tendini e legamenti, ma se il ricambio cellulare in questi tessuti è basso, non è possibile progredire nella salute dei tessuti. Di conseguenza, l'artrite e il dolore sperimentati peggiorano nel tempo.
  • Una dieta povera, simile alla dieta alimentare elaborata dagli standard americani, è ricca di grassi omega 6 e di grassi omega 3. I grassi omega 6 creano un'abbondanza di infiammazione nel corpo - e le articolazioni con malattia in corso sono uno dei principali punti di infiammazione.In uno studio, piccole quantità di grassi 3 omega in una dieta ricca di grassi erano sufficienti a mitigare l'artrosi indotta da lesioni e ha migliorato significativamente la riparazione delle ferite. (5)
  • Una dieta povera è anche povera di vitamine e minerali. Molte vitamine e minerali - calcio, magnesio, acido pantotenico, vitamina D, vitamina A, vitamina C e vitamina E, come esempi svolgono un ruolo importante nella salute delle articolazioni. Se ti manca uno dei nutrienti necessari alle articolazioni, allora diventi suscettibile di artrite e altri disturbi articolari.
  • I tipi sbagliati di prostaglandine vengono creati nel corpo, quando vengono consumati i tipi sbagliati di grassi. Non solo si può avere uno squilibrio di omega 6 per omega i grassi 3, ma si possono anche mangiare troppi grassi che generano radicali liberi o prostaglandine che causano l'infiammazione. Ciò significa che ti sveglierai il giorno dopo con più dolore alle articolazioni. (5)
  • La mancanza di una completa guarigione delle lesioni quando si verificano anche è una ragione per cui l'artrite può facilmente adattarsi alle articolazioni.
  • Le sensibilità alimentari possono rilasciare composti infiammatori che si accumulano nelle articolazioni e in qualsiasi area indebolita del corpo.

Verità nascosta sull'artrite

Ciò che potresti non avere avuto la possibilità di apprendere sull'artrite è che qualcuno può avere anche un caso avanzato di artrite che è molto evidente ai raggi X ma ha pochissimo dolore. Possono andare d'accordo durante il loro giorno e il movimento può essere ridotto al minimo.

Ho imparato questo in prima persona quando ho visto pazienti che si adattano a questa descrizione alla lettera. Erano effettivamente nel mio ufficio per altri motivi, non per l'artrite.

Questo ci dà la certezza che se cambiamo dieta in alcuni modi importanti per colpire i diversi motivi per cui l'infiammazione può dilagare nel corpo, allora possiamo influenzare il nostro dolore da artrite a livello giornaliero.

Significa che c'è molta speranza per chi soffre di artrite.

Diversi tipi di artrite

I due principali tipi di artrite sono l'artrosi e l'artrite reumatoide. Questo non significa che non ci siano altre forme di artrite. Ci sono.

Artrite gottosa

Diagramma di artrite gotta

Si può avere l'artrite gottosa, un tipo di disturbo articolare in cui si formano cristalli dolorosi nell'articolazione e causare disabilità. L'artrite gottosa è comunemente vista nell'alluce ma può essere trovata in altre articolazioni.

Tuttavia, ancora una volta, i cambiamenti dietetici di base e le modifiche apportate al supplemento sono ciò che riduce la frequenza degli attacchi di gotta. Uno dei principali colpevoli di attacchi di gotta è lo sciroppo di mais ad alto contenuto di fruttosio (HFCS), ed è per questo che anche ai bambini più giovani di 15 viene diagnosticata l'artrite gottosa.

I bambini bevono troppe bevande che contengono lo zucchero artificiale, così come un sacco di cibi che vengono elaborati e confezionati con HFC come ingrediente principale.

In effetti, sarebbe bene per te adesso controllare la tua credenza di cibo e vedere quali contengono questo ingrediente che causa l'artrite.

Artrite psoriasica

C'è anche un tipo di artrite chiamata artrite psoriasica. È uno che si presenta come l'artrite alle articolazioni e anche uno sfogo cutaneo chiamato psoriasi. Questo è il tipo di eruzione cutanea; quello che ottiene toni argentati per l'eruzione cutanea e può essere abbastanza rosso.

Può diffondersi in diverse parti del corpo e quando lo fa, la persona non vuole che nessuno capisca nemmeno l'eruzione cutanea.

L'osteoartrite

Diagramma di osteoartrite

Ora torniamo ai due principali tipi di artrite - l'artrosi e l'artrite reumatoide - quindi comprendi anche questi.

La parola "osteoartrite" è composta da "osteo" e "artrite". Significa infiammazione dell'osso e dell'articolazione. In un'articolazione lesionata, la parte danneggiata dell'osso può finire per chiudere lo spazio articolare.

Lo scopo dello spazio articolare è quello di attutire l'articolazione durante il movimento. Quindi, con meno spazio articolare tra due ossa, le ossa possono iniziare a consumarsi l'una sull'altra. Questo causa infiammazione ed erosione dello spazio articolare.

Questo è il momento in cui hai bisogno dell'alta nutrizione per far funzionare il processo di riparazione. Una sostanza nutritiva non è sufficiente - ne hai bisogno TUTTI per poter guarire completamente.

L'osteoartrite di solito si verifica per le articolazioni unilaterali. Ciò significa che può verificarsi nel ginocchio sinistro ma non nel destro, nel polso destro ma non nel sinistro, o nell'anca sinistra e non nel destro. Questo perché la ferita era da un lato non entrambi.

Tuttavia, è certamente possibile che se sei attivo nello sport, potresti potenzialmente ferire ginocchia, piedi o anche. La differenza è che il processo di artrite può trovarsi a diversi stadi delle articolazioni.

Che cosa causa l'osteoartrite

Alcuni dei possibili tipi di lesioni che possono causare l'artrosi sono quelli che in genere non si può considerare:

  • Colpo o trauma diretto all'articolazione, ad esempio in caso di infortunio sul lavoro o infortunio sportivo
  • Colpo diretto o trauma a un'articolazione da un infortunio all'auto o alla testa
  • Lesioni da movimenti ripetitivi come quelli in cui si ripete lo stesso movimento 20 o 40 ore alla settimana. (Qualsiasi numero di ore potrebbe causare l'artrosi a patto che sia ripetitivo.)
  • Obesità (4)
  • Poveri archi nei tuoi piedi. Quando hai dei poveri archi nei piedi, i tuoi piedi si afflosciano e non sostengono i tuoi piedi. Questo porta quindi al disallineamento delle ginocchia, che causa usura in alcune parti del ginocchio. Se non viene trattato per periodi di tempo più lunghi, il disallineamento provoca un disallineamento nei fianchi, quindi nelle vertebre lombari e infine nel collo. In realtà potresti finire con mal di testa perché i tuoi piedi non hanno ragione!
  • Povere scarpe che non sostengono i piedi.
  • Gli squilibri muscolari sono un'altra causa dell'osteoartrosi. Se un muscolo sta tirando un'articolazione in una direzione più del dovuto, si verificherà uno squilibrio che esporrà una parte dell'articolazione che potrebbe ferirsi.

I kinesiologi sono il tipo di professionista sanitario che può fare un ottimo lavoro nel diagnosticare quali squilibri muscolari qualcuno ha.

Anche i chiropratici sono eccellenti, così come alcuni istruttori atletici di alto livello.

Sintomi di osteoartrite

I sintomi dell'osteoartrosi sono generalmente i seguenti:

  • dolore all'inizio quando la persona si sveglia
  • il dolore si allevia dopo che la persona inizia a muoversi, anche se potrebbe non scomparire del tutto
  • una sensazione di calore nell'articolazione
  • una sensazione di rigidità nell'articolazione
  • gamma limitata di movimento nel giunto

Artrite reumatoide

Diagramma dell'artrite reumatoide

L'artrite reumatoide è molto diversa dall'osteoartrosi anche se ha una cosa in comune: articolazioni dolorose! Tuttavia, il dolore di un'articolazione reumatoide è di solito molto più grande del dolore dell'artrite reumatoide.

L'artrosi è un dolore fastidioso che può diventare grande. Il dolore da artrite reumatoide è un dolore molto grave che può diventare inesorabile. Ecco perché molti pazienti con artrite reumatoide sono sottoposti a steroidi per manomettere l'infiammazione.

Perché la gente ottiene l'artrite reumatoide

Si ritiene che l'artrite reumatoide sia causata da alcune cose diverse:

  1. Potrebbe essere genetico. Questo è ovvio quando bambini di età 5 finiscono con una diagnosi di artrite reumatoide.
  2. Potrebbe essere di natura batterica o microbica. I microbi possono causare disturbi alle articolazioni e diventare sistemici, causando il caos con tutto il corpo.
  3. Potrebbe essere una malattia autoimmune. Ricordo uno dei miei primi pazienti che aveva una sensibilità alimentare chiaramente correlata al danno articolare della sua disabilitante artrite reumatoide. Sfortunatamente, lei non voleva rinunciare ai pomodori, alle melanzane e al grano perché la sua famiglia era italiana anche se vedeva distintamente miglioramento che è stato rapido quando ha eliminato per la prima volta gli alimenti legati alla sua sensibilità.
  4. Potrebbe essere una combinazione di queste cause più cause nutrizionali o sconosciute (8).

Sintomi dell'artrite reumatoide

I sintomi dell'artrite reumatoide includono:

  • articolazioni che sono colpite bilateralmente
  • le articolazioni che diventano rosso vivo, sono infiammate e fanno male male
  • disabilità a causa della malattia articolare
  • deformità articolare, come il polso, le dita e le ginocchia iniziano a sporgere in punti che non dovrebbero gonfiarsi
  • i sintomi si manifestano in momenti diversi, non necessariamente al mattino

Entrambi i tipi di artrite possono causare disabilità, ma la disabilità è sempre maggiore con l'artrite reumatoide a causa delle deformità delle articolazioni.

7 La maggior parte degli integratori utili per l'artrite

Quali integratori alimentari sarebbero i migliori da prendere?

Ovviamente la risposta deve essere adattata alle esigenze individuali, allo stato nutrizionale e alla storia della salute, anche se un ricercatore egiziano è arrivato a dichiarare che la maggior parte dei nutraceutici studiati possiede effetti benefici verso le malattie infiammatorie croniche. Crede che questo sia vero perché il cibo è una ricca fonte di antiossidanti e di componenti anti-infiammatori (26).

Tuttavia, una revisione di diversi studi di ricerca clinica ci dice quali integratori di artrite stanno facendo progressi per molti pazienti. Scopriamolo su alcuni di loro in questo momento.

Omega-3s

Negli ultimi tre decenni, ci sono stati diversi studi clinici su come l'olio di pesce, contenente acidi grassi omega-3, colpisce l'artrite reumatoide e l'artrosi. (1)

Ci sono stati studi clinici con 20 nell'artrite reumatoide e 16 ha mostrato miglioramenti significativi. Quattro studi clinici sono stati condotti sull'osteoartrosi e tre di essi hanno mostrato miglioramenti significativi in ​​almeno un parametro clinico testato. (1)

Il modo in cui funzionano gli integratori di olio di pesce e i grassi omega-3 sta sopprimendo la produzione di citochine che causano l'infiammazione, creando uno stato più anti-infiammatorio. (1)

Devi mangiare grassi sani

Ricercatori cinesi hanno riferito in 2015 che un basso rapporto di grassi omega 6 rispetto ai grassi omega 3 - il che significa un buon consumo di grassi - riduce l'artrite nei ratti sopprimendo gli enzimi chiamati matrice metalloproteinasi 13 che si trovano nelle cellule dei condrociti (cartilagine) (7).

Il beneficio è Pain Relief

Gli scienziati della Danimarca hanno studiato la ricerca di prove di studi sugli integratori di olio di pesce e la loro capacità di ridurre il dolore. Hanno trovato studi clinici 30 che hanno registrato dati completi sul dolore. I pazienti affetti da artrite reumatoide hanno avuto effetti significativi dall'omega 3 sul loro dolore. (3)

Un altro vantaggio è l'interruzione della degenerazione della cartilagine

Studi condotti su cani affetti da artrite in Tailandia hanno dimostrato che il DHA e l'EPA trovati nell'omega-3 nell'olio di pesce e nell'olio di krill smorzano la degradazione della cartilagine.

Lo fa abbassando significativamente i livelli di glicosaminoglicani solfati e conservando il contenuto di acido urico e idrossiprolina. Hanno downregolato i geni che hanno distrutto la cartilagine e i geni sovraregolati che hanno rigenerato la cartilagine. (2)

Quando gli integratori di omega-3 sono stati aggiunti a 1500 mg integratori di glucosamina quotidianamente nei pazienti 177 con osteoartrite dell'anca o del ginocchio da moderata a grave nelle settimane 26, sono stati osservati ottimi risultati.

C'è stata una diminuzione della rigidità mattutina e del dolore ai fianchi e alle ginocchia da 48.5% a 55.6% dalla combinazione degli integratori rispetto a 41.7% a 55.3% nel gruppo con glucosamina da sola (6).

Correlata: i migliori prodotti a base di olio di krill 10 sul mercato

Assunzione di proteine ​​(proteine ​​del siero di latte o collagene)

In Danimarca, i medici hanno testato il metabolismo proteico dei muscoli nei pazienti affetti da artrite reumatoide 13 rispetto a persone sane senza artrite reumatoide.

Hanno scoperto che il tasso di sintesi proteica nel muscolo era diverso dal normale in quelli con artrite.

I medici hanno anche scoperto che l'assunzione di proteine ​​potrebbe stimolare il tasso di sintesi muscolare in quelli con artrite, e lo farebbe più che in quelli che sono sani.

L'esercizio fisico stimolava anche la sintesi muscolare e, se l'esercizio veniva combinato con le proteine, la risposta nel corpo eguagliava il tasso normale di sintesi proteica in individui sani (9).

Correlata: i migliori tipi di polveri proteiche 9

Aminoacidi a catena ramificata (BCAA)

Gli amminoacidi a catena ramificata sono un gruppo di tre diversi aminoacidi che hanno una particolare struttura chimica che altri aminoacidi non hanno.

Il BCAA comprende leucina, isoleucina e valina. I BCAA più gli altri aminoacidi 17 che sono i mattoni per le proteine ​​sono quelli che devono essere forniti dalla dieta per sostenere la vita.

L'amminoacido leucina è importante per la crescita dei muscoli. Migliora la sintesi delle proteine ​​muscolari e aumenta la quantità di forza del muscolo (10).

I BCAA sono anche importanti per una buona funzione articolare negli anziani fragili e privi di fragilità che richiedono cure a lungo termine.

Ricercatori giapponesi mettono gli anziani su un programma di esercizi a cui non erano abituati: serie di esercizi 3 alla contrazione massima di 30% per cinque diverse parti del corpo, una serie di esercizi aerobici e una serie di esercizi di equilibrio.

Potresti pensare che questa somma sarebbe sufficiente per ucciderli! Tuttavia, è stato progettato solo per renderli più forti. I ricercatori hanno somministrato 6 grammi BCAA o placebo 10 minuti prima di iniziare l'allenamento.

Coloro che hanno ricevuto l'integratore sono stati 10% più forti nella forza muscolare degli arti inferiori sulla pressa delle gambe e l'estensione del ginocchio e una migliore capacità di equilibrio (16).

I BCAA si trovano nelle uova, nella carne e nei latticini. Si trovano anche negli integratori alimentari, che possono essere assunti da atleti e non atleti, da quelli malati e da quelli sani.

Cosa succede quando prendi BCAA?

In uno studio condotto in Giappone, i ricercatori hanno seguito i giovani 15 che si sono esercitati e hanno assunto BCAA in diversi momenti della giornata.

I partecipanti hanno eseguito ripetizioni 30 dell'esercizio con il loro braccio non dominante, che ha enfatizzato le contrazioni eccentriche. Le contrazioni eccentriche sono più difficili di quelle concentriche.

Ad esempio, un movimento concentrico consiste nel curvare un peso con il polso e l'avambraccio verso la spalla mentre un movimento eccentrico trattiene il peso e lo riporta lentamente verso la posizione di partenza.

I ricercatori giapponesi hanno scoperto che l'integrazione prima dell'esercizio era più vantaggiosa per l'insorgenza ritardata di indolenzimento muscolare e il danno indotto dall'esercizio. Questo studio ci mostra che il momento migliore per prendere BCAA è prima che si verifichi il danno o prima di qualsiasi tipo di esercizio (14).

In che modo gli aminoacidi differiscono tra quelli con o senza l'artrite?

C'è una differenza nei profili di aminoacidi in quelli con artrite reumatoide rispetto a quelli senza la malattia. Quando i pazienti affetti da artrite hanno digiunato per i giorni 7 in ambiente ospedaliero, i loro livelli di aminoacidi sono stati monitorati.

Avevano alti livelli di taurina, glutammato, aspartato, glicina, 1-metil histidine, isoleucina e arginina. Livelli più piccoli di aumento sono stati osservati in leucina, metionina, serina, treonina, cisteina e citrullina.

L'aumento degli amminoacidi contenenti zolfo può essere dovuto a una maggiore rottura del glutatione; il cambiamento negli amminoacidi ramificati suggerisce che i pazienti con artrite reumatoide reagiscono alla valina come altri pazienti che hanno malattie di deperimento muscolare (12).

Che dire di coloro che sono criticamente malati?

I BCAA sono particolarmente importanti per i pazienti critici, riferiscono professori alla Rutgers University nel New Jersey. Quando qualcuno è gravemente malato - e questo include quelli con l'artrite reumatoide - l'infiammazione si verifica in tutto il corpo.

Questo cambia il metabolismo dei carboidrati, delle proteine ​​e dell'energia. Quando questi cambiamenti persistono per troppo tempo, il corpo perde massa magra, molti organi iniziano a fallire e alla fine si verifica la morte.

La supplementazione nutrizionale in questi casi può compensare la grave perdita di proteine ​​e i BCAA possono essere particolarmente utili.

Come vengono metabolizzati?

I BCAA vengono metabolizzati in due fasi principali, una che coinvolge prima i muscoli e poi il fegato. I BCAA sono coinvolti nella traduzione delle proteine, nella segnalazione dell'insulina e nello stress ossidativo dopo infezioni e lesioni (15).

Scienziati che collaborano con la Des Moines University, l'Imperial College di Londra, l'Istituto Pasteur di Roma e la Queen Mary University di Londra hanno riportato su 2017 in una rivista medica che gli enzimi che influenzano il metabolismo degli aminoacidi a catena ramificata funzionano all'interno dei macrofagi.

I macrofagi sono gli "uomini Pac" del sistema immunitario che distruggono i microbi e i rifiuti che devono essere rimossi dal corpo per prevenire infezioni e infiammazioni. Questi amminoacidi riducono la gravità dell'artrite e della malattia renale nei modelli animali (11).

I pazienti con osteoartrite possono anche presentare alterazioni nel metabolismo e nei profili degli aminoacidi, riportano i ricercatori cinesi. Gli scienziati hanno concluso nel diario degli amminoacidi in 2016 che alcuni amminoacidi hanno il potenziale per agire da immunomodulatori, lavorando contro l'infiammazione delle articolazioni. (13).

Correlata: i migliori prodotti 10 BCAA sul mercato

Vitamina D

I pazienti con artrite reumatoide sono noti per i loro bassi livelli di vitamina D. In uno studio marocchino su bambini affetti dalla malattia, 75% di loro era carente in questa importante vitamina (18).

In Brasile, gli scienziati hanno scoperto che ci sono effetti della vitamina D sul sistema immunitario. La vitamina aumenta la capacità dei macrofagi e dei monociti di combattere le infezioni nel corpo. I pazienti con artrite reumatoide vengono spesso sottoposti a trattamenti che sopprimono il sistema immunitario, lasciando le articolazioni aperte all'attacco dei microbi.

Infatti, i ricercatori concordano sul fatto che più bassi sono i livelli di vitamina D in un paziente con artrite reumatoide, più gravi saranno le manifestazioni cliniche della malattia (22, 23). Gli scienziati hanno anche confermato che il dolore neuropatico - il dolore causato dalla malattia e colpisce il sistema nervoso causando strane sensazioni come calore, freddo, sensazioni spinose e altro - era 5.8 volte più alto tra l'artrite reumatoide quando i suoi livelli di vitamina D erano inferiori a 20 ng / ml che nei pazienti a malapena nel normale range di riferimento di 30 ng / mL (24).

Non è solo l'artrite reumatoide dove questo è vero.

In Tailandia, i ricercatori hanno scoperto che bassi livelli di vitamina D sono comuni anche nei pazienti con osteoartrite. Il cinquantanove percento dei loro pazienti 175 con artrite del ginocchio presentavano livelli deficitari.

Eppure, dopo l'integrazione, per sei mesi, i livelli di vitamina D erano solo a 32 ng / mL, appena appena nella gamma normale. Durante la supplementazione di vitamina D 40,000 IU per settimana, il livello di dolore e la qualità della vita dei pazienti sono migliorati significativamente. Anche la loro forza di presa è migliorata (21).

La supplementazione di vitamina D è efficace nel migliorare la rigidità, il dolore e la funzionalità di quelli con osteoartrosi nel ginocchio, secondo i ricercatori cinesi che analizzano gli studi per i pazienti con 1136 con la condizione (25). Tuttavia, hanno commentato che c'è una mancanza di prove che dimostrano che impedisce la progressione della condizione.

Correlata: i migliori prodotti 10 vitamina D sul mercato

Vitamina C

In un vecchio studio di laboratorio del compianto 1970, due ricercatori hanno scoperto e riportato nella letteratura medica che alti livelli di vitamina C hanno sradicato le cellule artritiche. Non ha causato effetti negativi sulle cellule normali. Tuttavia, è interessante notare che l'aspirina ha ridotto il numero di cellule normali e di cellule artritiche di circa 20% rispetto ai controlli (27).

Correlata: i migliori prodotti 10 vitamina C sul mercato

multivitaminico

Se avessi una probabilità di 83.5% di migliorare i sintomi articolari, proveresti una terapia che includa un multivitaminico, l'eliminazione di latte, frumento, segale, orzo, avena, zucchero e lievito, e aggiunti integratori di grassi omega 3 e di curcuminoidi e probiotici ?

Centoquattro pazienti sono stati d'accordo a Helsinki, in Finlandia (19) - e 88.6% di loro ha riportato benefici distinti; uno di loro è un minore bisogno di farmaci convenzionali. Gli effetti collaterali erano pochi e miti.

Correlata: i migliori multivitaminici da uomo 10 sul mercato e top multivitaminici femminili 10

Multiminerali

Sebbene gli studi non siano in alcun modo completi per valutare gli effetti di tutti i minerali sulla salute di coloro che hanno l'artrite, alcune cose sono note.

I ricercatori presso l'Albany Medical College hanno riferito in 1996 (20) che i pazienti con artrite reumatoide sono carenti di magnesio e zinco se si considerano i livelli di dose giornaliera raccomandata. Se si considera la tipica dieta americana, anche il rame sarà basso.

Ricercatori di più università in tutto il mondo hanno riportato nel Journal of Trace Elements in Medicine e Biology il giornale 2018 che i livelli di selenio possono giocare un ruolo nella connessione tra malattie cardiache e artrite reumatoide. Quando i livelli di selenio aumentano, sembra esserci una diminuzione dei livelli di ESR e CRP, entrambi che sono marcatori infiammatori (28).

Il selenio è uno dei numerosi antiossidanti che il corpo utilizza per una buona salute e per combattere lo stress ossidativo. Oligoelementi come rame e zinco soddisfano anche questa funzione nel corpo. Questo è il motivo per cui gli scienziati del Regno Unito hanno progettato uno studio per verificare se lo stato dell'elemento traccia sia coinvolto o meno nello sviluppo dell'artrite reumatoide o nella sua progressione nel tempo (29).

Confrontando i pazienti 100 con l'artrite reumatoide con altri cento individui sani, hanno scoperto che bassi livelli di zinco e selenio e alti livelli di rame erano associati alla presenza di artrite reumatoide.

Un altro studio ha mostrato una correlazione significativa tra i livelli di selenio e il numero di articolazioni affette da artrite attiva e la limitazione del movimento in quelle articolazioni (30). Altri scienziati ritengono che i livelli più bassi di selenio e zinco nei pazienti con artrite reumatoide siano probabilmente dovuti alla malattia e mediati da sostanze infiammatorie (31).

L'osteoporosi è comune nei pazienti cinesi con artrite reumatoide. Questo suggerisce molteplici carenze di vitamine e minerali. Uno studio condotto su pazienti affetti da 304 con artrite reumatoide ha rilevato che l'integrazione con calcio e vitamina D diminuiva il rischio di sviluppare problemi di densità ossea nei pazienti affetti dalla malattia (17).

Infatti, 20% del gruppo che ha assunto integratori ha sperimentato una bassa densità ossea dopo quattro anni di integrazione, rispetto al 64% del gruppo che non ha assunto integratori.

Dove andare da qui

Questi sono solo alcuni dei molti integratori che puoi iniziare a prendere che potrebbero essere utili se hai l'artrite. Tuttavia, sono alcuni dei migliori.

Se inizi ad assumere grassi omega 3 sotto forma di olio di pesce, integratori proteici come siero di latte e aminoacidi ramificati, molto probabilmente vedrai una grande differenza. Provalo tu stesso e conserva i tuoi record su ciò che funziona per te. Le risposte ti stanno aspettando per scoprirle!

Ⓘ Eventuali integratori specifici e marchi presenti in questo sito Web non sono necessariamente approvati da Donna.

Referenze
  1. Akbar, U., et al. Omega-3 acidi grassi nelle malattie reumatiche: una revisione critica. J Clin Rheumatol 2017 Sep; 23 (6): 330-9. SLE, lupus nefrite e OA. https://www.ncbi.nlm.nih.gov/pubmed/28816722
  2. Buddhachat, K., et al. Effetti di diverse fonti di omega-3, olio di pesce, olio di krill e cozza dalle labbra verdi contro la degradazione della cartilagine canina mediata dalle citochine. In Vitro Cell Dev Biol Anim 2017 maggio; 53 (5): 448-457. https://www.ncbi.nlm.nih.gov/pubmed/28078500
  3. Senftleber, NK, et al. Supplementi di olio marino per il dolore da artrite: una revisione sistemica e una meta-analisi di studi randomizzati. Nutrienti 2017 Jan 6; 9 (1). https://www.ncbi.nlm.nih.gov/pubmed/28067815
  4. Perea, S. Gestione nutrizionale dell'osteoartrite. Compend Contin Educ Vet 2012 maggio; 34 (5): E4. https://www.ncbi.nlm.nih.gov/pubmed/22581724
  5. Wu, CL, et al. Il contenuto di acidi grassi nella dieta regola la riparazione delle ferite e la patogenesi dell'osteoartrite in seguito a trauma articolare. Ann Rheum Dis 2015 Nov; 74 (11): 2076-83. https://www.ncbi.nlm.nih.gov/pubmed/25015373
  6. Gruenwald, J., et al. Effetto della glucosamina solfato con o senza acidi grassi omega-3 in pazienti con osteoartrite. Adv Ther 2009 Sep; 26 (9): 858-71. https://www.ncbi.nlm.nih.gov/pubmed/19756416
  7. Yu, H., et al. Un basso rapporto di acidi grassi polinsaturi n-6 / n-3 sopprime l'espressione di metalloproteinasi della matrice 13 e riduce l'artrite indotta da adiuvante nei ratti. Nutr Res 2015 Dec; 35 (12): 1113-21. https://www.ncbi.nlm.nih.gov/pubmed/26675329
  8. Lopez, HL Interventi nutrizionali per prevenire e curare l'artrosi. Parte I. concentrarsi su acidi grassi e macronutrienti. PM R 2012 maggio; 4 (5 Suppl): S145-54. https://www.ncbi.nlm.nih.gov/pubmed/26675329
  9. Mikkelsen, UR, et al. Proteina scheletrica conservata risposta anabolica all'esercizio acuto e assunzione di proteine ​​in pazienti con artrite reumatoide ben trattati. Artrite Res Ther 2015 Sep 25; 17: 271. https://www.ncbi.nlm.nih.gov/pubmed/26407995
  10. Martin, NRW, et al. La leucina stimola l'ipertrofia miotubica e aumenta la forza contrattile massimale nel muscolo scheletrico tessuto-ingegnerizzato in vitro. J Cell Physiol 2017 Oct; 232 (10): 2788-2797. https://www.ncbi.nlm.nih.gov/pubmed/28409828
  11. Papathanassiu, AE, et al. BCAT1 controlla la riprogrammazione metabolica nei macrofagi umani attivati ​​ed è associato a malattie infiammatorie. Nat Commun 2017 Jul 12; 8: 16040. https://www.ncbi.nlm.nih.gov/pubmed/28699638
  12. Trang, LE, et al. Aminoacidi plasmatici nell'artrite reumatoide. Scand J Rheumatol 1985; 14 (4): 393-402. https://www.ncbi.nlm.nih.gov/pubmed/4081662
  13. Li, Y., et al. Alterazioni del metabolismo degli aminoacidi nell'osteoartrite: le sue implicazioni per la nutrizione e la salute. Aminoacidi 2016 Apr; 48 (4): 907-14. https://www.ncbi.nlm.nih.gov/pubmed/26767374
  14. Ra, SG, et al. Effetto del timing del supplemento BCAA sul dolore e sui danni muscolari indotti dall'esercizio: uno studio pilota in doppio cieco controllato con placebo. J Sports Med Phys Fitness 2018 Nov; 58 (11): 1582-91. https://www.ncbi.nlm.nih.gov/pubmed/28944645
  15. Mattick, JSA, et al. Supplemento di amminoacidi a catena ramificata: impatto sulla segnalazione e rilevanza per la malattia critica. Wiley Interdiscip Rev Syst Biol Med 2013 lug-ago; 5 (4): 449-460. https://www.ncbi.nlm.nih.gov/pubmed/23554299
  16. Ikeda, T., et al. Effetti e fattibilità della terapia fisica combinata con la supplementazione di aminoacidi a catena ramificata sul rafforzamento muscolare negli anziani fragili e pre-fragili che richiedono cure a lungo termine: un processo crossover. Appl Physiol Nutr Metab 2016 Apr; 41 (4): 438-45. https://www.ncbi.nlm.nih.gov/pubmed/26963483
  17. Peng, J., et al. Densità minerale ossea in pazienti con artrite reumatoide e risultati di follow-up anno 4. J Clin Rheumatol 2016 Mar; 22 (2): 71-4. https://www.ncbi.nlm.nih.gov/pubmed/26906298
  18. Bouaddi, I., et al. Concentrazioni di vitamina D e attività della malattia nei bambini marocchini con artrite idiopatica giovanile. Disturbo muscoloscheletrico BMC 2014 Apr 1; 15: 115. https://www.ncbi.nlm.nih.gov/pubmed/24690195
  19. Makela, R., Makila, H. e Peltomaa, R. Terapia dietetica in pazienti con artrite infiammatoria. Altern Ther Health Med 2017 Jan; 23 (1): 34-39. https://www.ncbi.nlm.nih.gov/pubmed/28160762
  20. Kremer, JM e Bigaouette, J. L'assunzione di nutrienti di pazienti con artrite reumatoide è carente in piridossina, zinco, rame e magnesio. J Rheumatol 1996 Jun; 23 (6): 990-4. https://www.ncbi.nlm.nih.gov/pubmed/8782128
  21. Manoy, P., et al. L'integrazione con vitamina D migliora la qualità della vita e le prestazioni fisiche nei pazienti con osteoartrite. Nutrienti 2017 Jul 26; 9 (8). https://www.ncbi.nlm.nih.gov/pubmed/28933742
  22. Ishikawa, LLW, et al. Carenza di vitamina D e artrite reumatoide. Clin Rev Allergy Immunol 2017 Jun; 52 (3): 373-388. https://www.ncbi.nlm.nih.gov/pubmed/27484684
  23. Lee, YH e Bae, SC Livello di vitamina D nell'artrite reumatoide e sua correlazione con l'attività della malattia: una meta-analisi. Clin Exp Rheumatol 2016 Sep-Oct; 34 (5): 827-83. https://www.ncbi.nlm.nih.gov/pubmed/27049238
  24. Yesil, H., et al. Associazione tra livelli sierici di vitamina D e dolore neuropatico nei pazienti con artrite reumatoide: uno studio trasversale. Int J Rheum Dis 2018 Feb; 21 (2): 431-439. https://www.ncbi.nlm.nih.gov/pubmed/28857474
  25. Gao, XR, Chen, YS e Deng, W. L'effetto della supplementazione di vitamina D sull'artrosi del ginocchio: una meta-analisi di studi randomizzati controllati. Int J Surg 2017 Oct; 46: 14-20. https://www.ncbi.nlm.nih.gov/pubmed/28797917
  26. Al-Okbi, SY Nutraceuticals dell'attività antiinfiammatoria e terapia complementare per l'artrite reumatoide. Toxicol Ind Health 2014 Sep; 30 (8): 738-49. https://www.ncbi.nlm.nih.gov/pubmed/23104728
  27. Wilkins, ES e Wilkins, MG Effetto dell'aspirina e delle vitamine C ed E sull'artrite reumatoide sinoviale e altre cellule. Experientia 1979 Feb 15; 35 (2): 244-6. https://www.ncbi.nlm.nih.gov/pubmed/421847
  28. Deyab, G., et al. Effetto del trattamento anti-reumatico sui livelli di selenio nell'artrite infiammatoria. J Trace Elem Med Biol 2018 set; 49: 91-97. https://www.ncbi.nlm.nih.gov/pubmed/29895378
  29. Sahebari, M., e al. Concentrazioni di elementi in tracce di siero nell'artrite reumatoide. Biol Trace Elem Res 2016 Jun; 171 (2): 237-245. https://www.ncbi.nlm.nih.gov/pubmed/26450515
  30. Tarp, U., et al. Basso livello di selenio nell'artrite reumatoide grave. Scand J Rheumatol 1985; 14 (2): 97-101. https://www.ncbi.nlm.nih.gov/pubmed/4001893
  31. Onal, S., et al. Effetti di diversi trattamenti medici sui livelli di rame sierico, selenio e zinco nei pazienti con artrite reumatoide. Biol Trace Elem Res 2011 Sep; 142 (3): 447-55. https://link.springer.com/article/10.1007%2Fs12011-010-8826-7

Foto di riserva da Aaron Amat / Designua / TeraVector / Akarat Phasura / Kate Aedon / Shutterstock

Iscriviti per aggiornamenti

Ricevi aggiornamenti su supplementi, notizie, omaggi e altro!

Qualcosa è andato storto. Si prega di controllare le voci e riprovare.

Condividi questo post!

Questo post è stato utile?
Facci sapere se ti è piaciuto il post. Questo è l'unico modo in cui possiamo migliorare.
12
non0

Lascia un tuo commento





Questo sito utilizza Akismet per ridurre lo spam. Scopri come vengono elaborati i dati dei tuoi commenti.

Circa l'autore

Dr. Donna Schwontkowski

Dr. Donna Schwontkowski

Il dottor Donna è uno scrittore freelance molto ricercato sul tema della salute alternativa. Per gli anni 12, è stata la direttrice della rivista Health & Fitness di Sacramento, in California, la rivista che ha istruito migliaia di lettori su vari argomenti di salute, esercizio fisico e medicina alternativa. Email Donna.