Salta al contenuto
Sebbene le raccomandazioni sui prodotti specifici che vedi in questo post siano strettamente le nostre opinioni, un nutrizionista certificato e / o uno specialista della salute ha verificato e revisionato il contenuto supportato da ricerche.

Garanzia Top10Supps: i marchi che trovi elencati su Top10Supps.com non hanno alcuna influenza su di noi. Non possono acquistare la loro posizione, ricevere trattamenti speciali o manipolare e gonfiare il loro posizionamento sul nostro sito. Tuttavia, come parte del nostro servizio gratuito per te, tentiamo di collaborare con le società che esaminiamo e possiamo essere ricompensati quando li raggiungi attraverso un link di affiliazione sul nostro sito Quando si visita Amazon attraverso il nostro sito, ad esempio, potremmo ricevere una commissione sugli integratori acquistati lì. Questo non ha impatto sulla nostra obiettività e imparzialità.

Indipendentemente da eventuali accordi finanziari attuali, passati o futuri, il posizionamento di ciascuna società nell'elenco dei nostri editor è basato su un insieme oggettivo di criteri di classificazione, nonché su revisioni degli utenti. Per ulteriori informazioni, vedere come valutiamo gli integratori.

Inoltre, tutte le recensioni degli utenti pubblicate su Top10Supps sono sottoposte a screening e approvazione; ma non censuriamo le recensioni inviate dai nostri utenti, a meno che non vengano esaminate per autenticità o se violano le nostre linee guida. Ci riserviamo il diritto di approvare o rifiutare qualsiasi recensione pubblicata su questo sito in conformità con le nostre linee guida. Se sospetti che un utente abbia inviato una recensione intenzionalmente falsa o fraudolenta, ti incoraggiamo a farlo avvisaci qui.

Cos'è l'olio di CBD? - Guida completa per principianti al CBD

Ⓘ Top10Supps può ricevere una parte delle entrate se acquisti qualcosa utilizzando un link in questa pagina.

Manuale dell'utente CBD

CBD - probabilmente ne hai sentito parlare e forse hai anche provato. Ma quanto ne sai?

Sai abbastanza per ottenere il massimo beneficio? Lo stai usando alla dose migliore? Il miglior metodo di consegna?

C'è molto da imparare sul CBD - e molti medici tradizionali non sanno ancora molto sul CBD e spesso sono ancora riluttanti a raccomandarlo.

Esistono molti modi per ottenere il CBD e molti siti Web che promuovono il CBD come "cura miracolosa". Ma ... È davvero una sostanza "miracolosa" ... o no?

Se vuoi saperne di più, leggi questa guida per l'utente per le informazioni più accurate e aggiornate disponibili.

Se sei già pronto e stai solo cercando un prodotto da acquistare, dai un'occhiata al mio elenco di migliori prodotti petroliferi al CBD.

Che cosa è CBD?

CBD è l'abbreviazione di cannabidiolo. È uno dei molti fitocannabinoidi (cannabinoidi derivati ​​dalle piante) presenti in tutte le specie di Cannabis - e per la maggior parte, - esclusivamente. da Cannabis.

Il CBD che viene venduto oggi deriva quasi esclusivamente dalla canapa, una pianta che è geneticamente e chimicamente diversa dalle piante di marijuana.

La canapa e la marijuana sono cugine - sono anche piante legalmente distinte e ora vengono trattate come piante distinte dalla Drug Enforcement Administration (DEA) e dal Dipartimento dell'Agricoltura degli Stati Uniti (USDA).

I fitocannabinoidi - che comprendono sia il CBD che il THC (tetraidrocannabinolo) ad alta produzione - sono sostanze vegetali che si ritiene siano una difesa naturale delle piante contro lo stress causato da infezioni e danni causati da insetti, batteri, virus e funghi e come difesa dalle radiazioni UV del sole e dalla disidratazione.

In sostanza, i fitocannabinoidi proteggono la pianta dallo stress biologico e ambientale (1, 2). I fitocannabinoidi sono prodotti e immagazzinati in strutture vegetali chiamate tricomi ghiandolari che si trovano principalmente sulle foglie delle piante (3).

La prova che questo sistema biochimico è importante risiede nel fatto che si è evoluto oltre 500 milioni di anni fa ed è presente in tutti gli organismi vertebrati - vale a dire. quelli con una spina dorsale.

Strutture chimiche Cbd e Thc

Il CBD - e altri fitocannabinoidi - si legano ai recettori del sistema endocannabinoide per produrre vari effetti.

Pensa ai recettori come serrature e fitocannabinoidi come il CBD come le chiavi. Non tutte le chiavi si adattano a tutti i lucchetti - e se la chiave (o il ligando come è tecnicamente noto) non si adatta, il lucchetto (il recettore) non verrà sbloccato - e in questo caso, non sbloccarsi significa che il recettore ha vinto essere attivato.

D'altra parte, se la chiave effettua in forma, quindi il blocco viene aperto e il recettore viene attivato per fare ciò che dovrebbe fare.

Per capire cosa fa il CBD e cosa non lo fa, diamo un'occhiata al sistema endocannabinoide umano.

Il sistema endocannabinoide negli esseri umani

Con 1988, era noto che il cervello umano ha recettori per i fitocannabinoidi - in effetti, questi recettori sono il tipo più comune di recettore trovato nel cervello umano. Il sistema endocannabinoide è stato scoperto in 1992 da Drs. Hanus e Devane quando hanno trovato il ligando naturale - anandamide - per il recettore (4).

Questo è stato seguito dalla scoperta di altri ligandi naturali tra cui 2-arachidonoylglycerol (2-AG), omo-gamma-lineleoul etanolamide, docosatetraenoul ethanolamide (DEA) e noladin etere (2-AGE).

Più o meno nello stesso periodo sono stati descritti due set di recettori per il sistema endocannabinoide - questi sono noti come CB1 e CB2. Potrebbero esserci più recettori - ci sono stati suggerimenti che ne esistono di più, ma per ora questi sono i più compresi.

Il sistema endocannabinoide nell'uomo svolge un ruolo importante nel modulare diversi processi fisiologici tra cui regolazione dell'appetito, percezione del dolore, sistema immunitario, umore, memoria, sonno, infiammazione, sensibilità agli effetti dell'insulina e metabolismo dei grassi e dell'energia.

Nel complesso, il sistema endocannabinoide aiuta a mantenere l'equilibrio fisiologico noto come omeostasi.

Questo elenco può fornire alcuni indizi sugli effetti sia degli endocannabinoidi che dei fitocannabinoidi come il CBD (5).

CB1 e CB2 hanno posizioni distinte nel corpo e funzioni distinte.

Recettori e funzioni CB1

I recettori CB1 si trovano principalmente nel cervello e nel midollo spinale - il sistema nervoso centrale (SNC) (6).

I recettori CB1 sono associati ad effetti cognitivi e comportamentali inclusi effetti su:

  • Memoria
  • Cognizione
  • Emozione
  • Controllo dei muscoli
  • Appetito
  • Percezione del dolore
  • sonno
  • Media il sistema di "ricompensa" del cervello

Il principale endocannabinoide che si lega ai recettori CB1 è anandamide - che viene spesso chiamata la molecola della "beatitudine". Il THC si lega anche al CB1, producendo effetti "alti" e psicotropi.

Recettori e funzioni CB2

I recettori CB2 si trovano al di fuori del sistema nervoso centrale, principalmente sui nervi periferici, sulle cellule della pelle e sulle cellule del sistema immunitario. Questi recettori sono associati al sistema immunitario, all'infiammazione, alla guarigione delle ferite e al sollievo dal dolore muscolare e articolare.

Il CBD si lega principalmente ai recettori CB2, anche se una nuova ricerca indica che il CBD può anche legarsi ad altri recettori, inclusi i recettori della serotonina - questo legame può anche spiegare alcuni degli effetti del CBD.

Tuttavia, il legame del CBD ai recettori CB non è del tutto diretto - sembra legarsi in modo tale da modificare il modo in cui si lega agli endocannabinoidi - può agire come una sorta di "dimmer" molecolare - in alcune circostanze migliora l'effetto dell'endocannabinoide o altra "chiave" naturale mentre in altre circostanze può ridurne l'effetto. È una forma di azione più sottile rispetto all'accensione o alla disattivazione della funzione di un recettore (7).

Quali sono gli effetti del CBD?

La ricerca è davvero nelle prime fasi, ma è stato scoperto che il CBD ha una varietà di effetti tra cui (8):

  • Antispasmodico
  • Anti ansia
  • Anti-nausea
  • Anti-artritico
  • Anti-psicotici
  • Antinfiammatorio
  • immunomodulazione
  • Sollievo dal dolore
  • sonno
  • Antiossidante
    • Sostanza neuroprotettiva

Molti di questi studi hanno utilizzato forme sintetiche di cannabinoidi e CBD (ad es. Sativex, Epidolex, Marinol, Cesamet) piuttosto che il CBD naturale derivato dalla canapa. Poiché si tratta di droghe sintetiche e differiscono strutturalmente dal CBD, i risultati non possono sempre essere considerati equivalenti.

Pain Relief

Gli effetti antidolorifici del CBD sembrano essere correlati al antinfiammatorio e anti-artritico proprietà del CBD e probabilmente anche a causa degli effetti sulla risposta immunitaria: la risposta infiammatoria contribuisce in modo determinante al dolore e fa parte della risposta immunitaria.

Il CBD è stato più comunemente studiato per i suoi effetti sul trattamento del dolore nei pazienti con cancro. Ancora una volta, la ricerca è in fase iniziale ed è ancora complicata da problemi politici, giuridici e ideologici.

Nel complesso, sta crescendo il consenso sul fatto che il CBD possa essere efficace nel trattamento di alcuni tipi di dolore cronico (9). Vi è anche un crescente consenso sul fatto che il CBD sia promettente e che siano necessari ulteriori studi (10).

Le proprietà antinfiammatorie del CBD possono essere importanti per i suoi effetti antidolorifici. Come sostanza antinfiammatoria, sembra funzionare tramite i recettori CB2 - ma anche attraverso altri recettori coinvolti nell'infiammazione, riducendo la produzione di citochine infiammatorie (sostanze che segnalano al sistema immunitario di aumentare la risposta infiammatoria) (11).

Effetti antispasmodici / anti-convulsivi

Gli effetti antispasmodici si riscontrano nell'efficacia del CBD nel trattamento di alcuni tipi di epilessia, in particolare l'epilessia infantile e disturbi come la sindrome di Dravet (e la sindrome di Lennox-Gastaut (LGS) (12, 13, 14).

Infatti, la Canapa il ceppo usato nell'olio di CBD Web di Charlotte - uno dei primi sul mercato - è stato sviluppato con un obiettivo specifico di cura di un bambino - Charlotte Figi - che aveva la sindrome di Dravet, una forma di epilessia che non era curabile con i farmaci.

I genitori di Charlotte hanno sentito parlare di bambini con questo disturbo trattati con marijuana medica, ma non hanno apprezzato l'idea di esporla al THC - hanno trovato i fratelli Stanley in Colorado che avevano sviluppato una varietà ad alto contenuto di CBD / basso THC e producevano olio di CBD.

I suoi genitori hanno deciso di provarlo - e hanno scoperto che le convulsioni di Charlotte - fino alle convulsioni 300 a settimana - erano controllate in modo che attualmente avesse meno di convulsioni 3 al mese.

Charlotte iniziò a svilupparsi e crescere normalmente - e gli oli di CBD iniziarono a raccogliere l'interesse della gente, non solo per le sue proprietà anti-sequestro, ma perché circa allo stesso tempo, molti stati stavano cercando di legalizzare la medicina e la ricreazione Canapa - e l'attuale boom del CBD è iniziato.

Sonno e insonnia

Mentre le prove aneddotiche per il CBD come a L'aiuto al sonno, ci sono relativamente pochi rapporti scientifici - gli eventuali benefici del sonno sono spesso riportati quasi come ripensamenti.

La sonnolenza è spesso considerata un "effetto avverso" del CBD piuttosto che un effetto terapeutico, sebbene sembri che l'interesse per il CBD come aiuto per il sonno stia aumentando.

Il CBD sembra avere la più grande promessa di aiutare coloro che soffrono di disturbi del sonno REM (Rapid Eye Movement), anche se altri disturbi del sonno come l'insonnia sembrano beneficiare della maggior parte degli studi che riportano un miglioramento della qualità del sonno, un sonno più rapido, un sonno più lungo e un calo del sonno disturbi (15, 16).

Ansia e depressione

Un recente studio condotto su adulti 72 con ansia e disturbi del sonno ha rilevato che i punteggi di ansia sono diminuiti nel 79% dei pazienti e i punteggi del sonno sono migliorati in quasi 67% dei pazienti (17).

Una recensione sugli effetti del CBD sull'ansia ha affermato che "Nel complesso, le prove attuali indicano che il CBD ha un potenziale considerevole come trattamento per i disturbi d'ansia multipli, con la necessità di ulteriori studi sugli effetti cronici e terapeutici nelle popolazioni cliniche pertinenti (18). "

Nei modelli animali, spettacoli di CBD antidepressivo attività (19). Gli studi indicano che mentre non ci sono molti studi clinici, le persone tendono a usare il CBD per combattere la depressione (20).

Uno studio recente ha indicato che "Il trattamento prolungato con CBD sembra avere effetti terapeutici promettenti per migliorare i sintomi psicologici e la cognizione nei normali consumatori di cannabis (21). ”Questo studio presentava alcune limitazioni, ma utilizzava fonti naturali di CBD con partecipanti che segnalavano meno sintomi depressivi e psicotici dopo l'uso di CBD.

CBD nei disturbi psichiatrici

Mentre il THC è il cannabinoide più noto per i suoi effetti psicoattivi, il CBD è stato studiato in una certa misura come trattamento per i disturbi psichiatrici tra cui abuso di sostanze, psicosi, ansia, disturbi dell'umore, disturbi cognitivi e personalità, alimentazione, ossessivo-compulsivo, post -straumatico stress / PTSD, disturbi dissociativi e somatici.

Tutti questi disturbi dovrebbero essere trattato da un professionista, poiché al momento esistono solo dati limitati. Una recente revisione degli studi disponibili ha indicato che esisteva un potenziale terapeutico per l'uso del CBD, in particolare per l'abuso di sostanze, l'ansia, il PTSD e alcune forme di psicosi (22, 23, 24, 25).

Il CBD sembra avere antipsicotici, antidepressivi, anti ansia, anti-brama e cognitivo di miglioramento effetti.

Il CBD è stato studiato per il trattamento della schizofrenia. In uno studio recente, i pazienti trattati con CBD (con 1000 mg / die in aggiunta ai loro regolari farmaci antipsicotici) avevano sintomi meno gravi e sono stati classificati come "migliorati" nei loro sintomi rispetto a un gruppo che non ha ricevuto CBD.

A queste alte dosi, gli autori non hanno visto effetti avversi significativi (26).

Il CBD può anche essere utile per il disturbo dello spettro autistico (ASD) sebbene finora non siano stati condotti studi significativi27).

Effetti antiossidanti e neuroprotettivi

Il CBD è importante antiossidante effetti - effetti che possono rendere il CBD un agente efficace per proteggere il sistema nervoso, in particolare il cervello, dagli effetti dannosi degli agenti ossidanti come i radicali liberi in eccesso (28).

I radicali liberi, sostanze altamente reattive, sono normalmente prodotti dai mitocondri in quasi ogni cellula del corpo e ci sono antiossidanti naturali come Vitamina C, Vitamina E, glutatione e flavonoidi e fenoli vegetali che possono "assorbire" questi radicali liberi.

Se i livelli di radicali liberi sono troppo alti, si legano alle proteine ​​e al DNA nelle cellule e possono danneggiarli, portando a disfunzione cellulare e d'organo. Si ritiene che diversi disturbi neurologici e di altro tipo siano causati da alti livelli di radicali liberi nelle cellule, nei tessuti e negli organi del corpo.

Questi includono demenza, cancro, asma, diabete, malattie degenerative dell'occhio (es. degenerazione maculare) e disturbi cardiovascolari. Qualsiasi sostanza con significativa attività antiossidante dovrebbe, almeno in teoria, proteggere da queste malattie.

Questa attività antiossidante può rendere utile il CBD nel trattamento del morbo di Alzheimer, di altre forme di demenza e di malattie come la corea di Huntington e il morbo di Parkinson - sebbene si dovrebbe notare che in alcuni casi del morbo di Parkinson, le persone hanno sperimentato un peggioramento dei sintomi con l'uso di CBD (29, 30, 31, 32, 33).

Potenziali benefici per il cancro

Vale la pena ripetere: gli studi fatti finora sono molto preliminare e limitato. Questi studi sono stati condotti su colture cellulari (in vitro) e alcuni modelli animali.

Sembra che ci siano alcuni effetti apoptotici sulle cellule tumorali - in altre parole, il CBD può uccidere alcune cellule tumorali mediante un processo noto come apoptosi (34). Il CBD può anche essere protettivo contro il cancro grazie alla sua attività antiossidante.

Dovresti anche sapere, tuttavia, che la storia della ricerca sul cancro è piena di storie su come qualcosa ha funzionato bene in un laboratorio o in un modello animale ma non ha avuto effetti positivi sul cancro umano. Quindi - stiamo ancora aspettando ulteriori prove.

Al momento, non esiste alcuna raccomandazione razionale di utilizzare il CBD per combattere qualsiasi forma di cancro (35).

Il CBD è sicuro?

In quasi tutti gli studi, il CBD ha dimostrato un profilo di sicurezza molto positivo. Tuttavia, se si assumono altri farmaci, è necessario parlare con il proprio medico o farmacista di eventuali potenziali interazioni.

Il CBD è metabolizzato dagli stessi gruppi di enzimi epatici che molti altri farmaci vengono metabolizzati e possono inibire o migliorare le azioni di questi farmaci. Per essere il più sicuro possibile, consultare il medico e il farmacista prima di prendere il CBD.

La maggior parte degli studi condotti per quanto riguarda il centro di sicurezza sull'uso del CBD nei disturbi convulsivi, in parte perché il CBD è stato usato per trattare alcuni disturbi convulsivi per diversi anni e questi hanno il maggior numero di dati raccolti.

In uno studio recentemente pubblicato sulla sicurezza del CBD nei bambini e negli adulti con sindrome di Lennox-Gastaut o Dravet (entrambi i quali sono disturbi convulsivi), gli autori hanno scoperto che il CBD era efficace e sicuro per un uso a lungo termine (36).

Un altro recente studio ha anche scoperto che il CBD era sicuro ed efficace nell'epilessia resistente al trattamento (37).

Un'estensione di un precedente sondaggio completo sulla sicurezza del CBD ha confermato il profilo di sicurezza favorevole del CBD e ha riferito di effetti collaterali più comuni dell'uso di CBD come (38):

  • Stanchezza aumentata
  • Diarrea
  • Cambiamenti nell'appetito
  • Cambiamenti di peso
  • Bocca asciutta
  • Cambiamento di umore
  • Pressione sanguigna leggermente abbassata

La maggior parte di questi effetti collaterali riportati erano relativamente lievi.

Chi non dovrebbe prendere il CBD?

Vi sono tuttavia alcune persone per le quali il CBD non è raccomandato. Questi includono le donne in gravidanza o in allattamento e quelle con malattia di Parkinson.

Le persone con gravi patologie epatiche, cardiache o renali non dovrebbero usare il CBD se non sotto la direzione di un medico esperto e competente.

In alcuni pazienti con malattia di Parkinson, il CBD può peggiorare i tremori muscolari. Ciò può essere dovuto al fatto che alcuni disturbi, incluso il Parkinson, sembrano beneficiare di una combinazione di CBD + THC.

I bambini non dovrebbero usare il CBD se non sotto la direzione di un medico addestrato e competente.

La maggior parte degli studi sulla sicurezza sono relativamente a breve termine, ma il CBD è stato sicuro se assunto a 300 mg ogni giorno fino a 6 mesi e 1200-1500 mg (ogni giorno) fino a 4 settimane.

Secondo Organizzazione Mondiale della Sanità (OMS), Il CBD è sicuro ed efficace, mostrando un basso potenziale di dipendenza e abuso. La tolleranza può svilupparsi dopo un uso a lungo termine (mesi-anni) (39).

Il sito National Cancer Institute (NCI) ha recentemente riferito che "Poiché i recettori dei cannabinoidi, a differenza dei recettori degli oppioidi, non si trovano nelle aree del tronco cerebrale che controllano la respirazione, non si verificano overdose letali di cannabis e cannabinoidi (40). "

E secondo le agenzie governative statunitensi che ricercano il cancro: "Sebbene alcuni cannabinoidi siano considerati droghe che creano dipendenza, il loro potenziale di dipendenza è considerevolmente inferiore a quello di altri agenti prescritti o sostanze di abuso. Il cervello sviluppa una tolleranza ai cannabinoidi (41). "

Il CBD è legale?

The Farm Bills of 2014 e 2018 hanno rimosso la canapa industriale dall'elenco Schedule I della DEA - e hanno cambiato la legge per dichiarare che se un prodotto deriva dalla canapa e segue tutte le procedure dettate in queste fatture Farm, i prodotti derivati ​​dalla canapa erano considerati legali ai sensi della legge federale.

Ci sono alcuni stati in cui le restrizioni si applicano ancora, quindi verifica con il tuo stato e le ordinanze e le leggi locali per essere certi.

Se sei al di fuori degli Stati Uniti, le leggi cambiano costantemente.

Tecnicamente, nell'UE, il CBD è legale se contiene ≤0.2% THC. Ma, come negli Stati Uniti, diversi Paesi membri hanno leggi diverse, quindi assicurati di accertartene.

Al momento della stesura di questo documento, l'unico paese in Africa in cui il CBD è legale è il Sudafrica.

Ancora una volta, ci sono molti paesi in cui le leggi che si occupano di CBD sono in fase di definizione, quindi controlla di apprendere le leggi applicabili in cui vivi.

Ecco una mappa utile di dove il CBD è legale se vivi negli Stati Uniti

Mappa di dove l'olio di CBD è legale negli Stati Uniti

Figura 2: Mappa con stato legale del CBD negli Stati Uniti a partire dalla licenza 6 / 2019.Lokal_Profil / Creative Commons

Diamo un'occhiata a La storia della legalità della cannabis

Canapa è stato usato per il cibo, le sue fibre, come combustibile e per la medicina per almeno 5000 anni (probabilmente più a lungo) ma essenzialmente nel corso della storia registrata. È stato "controverso" per una parte significativa di quel tempo - ma le controversie sono state spesso più politiche, culturali e ideologiche che mediche o scientifiche (42).

I fitocannabinoidi sono unici Canapa specie. La maggior parte (ma non tutti) i botanici riconosce tre specie di Canapa - C. indica, C. sativa, e C. ruderales. Ci sono piante maschili, femminili ed ermafrodite.

Esistono numerosi ceppi di Canapaalcuni, come la canapa industriale, ibridati e selezionati per la resistenza delle fibre. (L'alto contenuto di CBD della canapa industriale non era inizialmente previsto - era solo un risultato fortuito).

Altri ceppi sono stati selezionati per alta produzione di THC, valore nutrizionale, equilibrio di effetti, resistenza alle malattie, stabilizzazione delle piante o forme specifiche di tricomi: le ghiandole vegetali che contengono un'alta concentrazione di cannabinoidi.

Oltre a centinaia di cannabinoidi diversi, Canapa le piante inoltre producono o contengono una varietà di terpeni (sostanze che emanano l'odore caratteristico), flavonoidi (che possono agire come antiossidanti), acidi grassi, aminoacidi e altri nutrienti e minerali.

Ci sono tre principali Canapa preparazioni:

  • Bhang o erba: contiene una miscela di semi, fiori, foglie e steli
  • Ganja o sinsemilla: contiene cime fiorite non sterilizzate (senza semi)
  • Charas o hashish: Canapa resine che possono essere prodotte a mano o con altri metodi di estrazione

Nell'antico Egitto, Canapa era noto come "shemshemet". Altre culture antiche tra cui le culture sumera, accadica, cinese, indiana, persiana, greca ed ebraica usavano la cannabis per il dolore, l'emicrania, le infezioni da parassiti, il glaucoma, per lamentele ostetriche, problemi di fertilità, per ridurre la febbre, nausea, diarrea e altre disturbi digestivi, spasmi muscolari e disturbi dell'umore (43).

Storia degli inizi degli Stati Uniti

La storia di Canapa negli Stati Uniti è complesso, confuso e spesso, beh, solo bizzarro.

La canapa era un prodotto agricolo importante nelle prime colonie americane - Virginia, in 1619 ha approvato una legge che richiedeva la canapa da coltivare in ogni fattoria (44).

La canapa veniva utilizzata come valuta in Virginia, Pennsylvania e Maryland e per l'abbigliamento, la corda, la carta e come grano. Anche la Dichiarazione di Indipendenza è scritta su carta realizzata con la canapa.

1800 di

Ma a metà degli 1800, ha iniziato a essere sostituito dal cotone, almeno per l'abbigliamento.

La canapa e sua cugina marijuana venivano usate come medicina nelle colonie, durante la guerra rivoluzionaria e nei primi decenni degli 1900.

I medici del movimento eclettico, i naturopati, i chiropratici, gli omeopati e altri hanno usato la marijuana principalmente come sedativo, antidolorifico e per migliorare la funzione digestiva e cardiaca. Tuttavia, presto sarebbe cambiato.

1900 di

La qualità delle scuole di medicina all'inizio del 20th secolo era spesso discutibile e in 1910, il rapporto Flexner raccomandava di ridurre il numero di scuole mediche, di aumentare i requisiti per l'ammissione, di regolare le licenze mediche e di formare i medici come scienziati (45).

Tutto ciò andava bene, tranne per il fatto che limitava il numero di strutture di addestramento alternative, osteopatiche e afroamericane e trasformava la medicina in un po 'un monopolio per gli uomini bianchi con un certo grado di ricchezza.

Uno degli "effetti collaterali" di questi cambiamenti - insieme al razzismo a volte palese - fu la progressiva criminalizzazione di Cannabis.

Durante i primi 20th secolo, Canapa veniva usato più spesso nelle comunità afroamericane e messicane.

Secondo 1931, 29 dichiara illegale la marijuana e in 1937, la Marijuana Tax Act ha fatto crescere qualsiasi specie o ceppo di Canapa illegale (46).

Canapa è stato rimosso dall'elenco dei farmaci consentiti in 1941.

Durante la guerra mondiale 2, il divieto di Canapa la crescita fu sollevata per consentire la produzione di corda e altri materiali a beneficio dello sforzo bellico.

Canapa per la vittoria 1942

Figura 3: Hemp for Victory è stato un film pubblicato in 1942 che incoraggia gli agricoltori a coltivare canapa per lo sforzo bellico.

In 1970, il Federal Controlled Substances Act (CSA) classificato Canapa come una droga del Programma I che significa che aveva un "alto potenziale di abuso" e "nessun uso medico attualmente accettato". Altri farmaci elencati nella Tabella I includevano eroina, dietilamide dell'acido lisergico (LSD), 3,4-methylenedioxymethamphetamine (ecstasy), methaqualone e peyote (47).

Era moderna

Ora, allo stato legale attuale di Canapa e canapa industriale.

La 2014 Farm Bill ha consentito alle "istituzioni di istruzione superiore" e ai dipartimenti statali di agricoltura di coltivare canapa nell'ambito di un programma pilota fintanto che la legge statale lo consentiva (48).

Inoltre, il disegno di legge 2014 ha stabilito una definizione di canapa industriale, stabilendo ufficialmente la soglia di THC negli Stati Uniti al 0.3 percento su una base di peso a secco. "

2018 Farm Bill ha legalizzato la produzione di canapa E rimosso canapa industriale dall'elenco delle sostanze controllate (49). Questo è il punto in cui diventa più oscuro.

Tecnicamente, la 2018 Farm Bill ha creato alcune eccezioni alla legalità federale del CBD e di altri prodotti di canapa. Una sezione (Sezione 12619) prevedeva che il CBD (e altri cannabinoidi) derivati ​​dalla canapa sarebbero stati legale a condizione che la produzione di canapa abbia rispettato tutte le linee guida federali, statali e di altro tipo coerenti con la legge agricola (50).

Funzionalmente, ciò significa che il CBD è legale se la canapa industriale viene coltivata da una cultivar autorizzata in una struttura approvata e i prodotti derivati ​​contengono meno del 0.3% (in peso) di THC.

Tuttavia, la FDA non ha ancora stabilito se il CBD può essere commercializzato o venduto come integratore alimentare O se può essere venduto attraverso le frontiere statali. La FDA ha appena completato un processo di audizioni e commenti pubblici, ma non ha ancora fatto dichiarazioni o decisioni politiche.

Il CBD è approvato come farmaco da prescrizione (come Epidolex), quindi in teoria (!) La FDA non dovrebbe avere molti problemi con il CBD come essenzialmente un farmaco da banco ... ma questo non è ancora ufficiale.

Inoltre, ci sono leggi statali e locali da prendere in considerazione.

In alcuni stati (Idaho, South Dakota) lo è il CBD non legale per qualsiasi uso. Nel Kansas, il CBD lo è non legale ma depenalizzato.

Come trovare prodotti CBD approvati

Quindi, è ancora piuttosto oscuro. Là impianti completi per la produzione di prodotti da forno modi comunque per trovare prodotti approvati CBD.

  • Controlla le leggi del tuo stato e area locale. Ad esempio, nello stato di Washington, medico e ricreativo Canapa è legale da alcuni anni - ma ci sono contee nello stato di Washington che hanno ordinanze locali che regolano la vendita di Canapa e prodotti di canapa.
  • Cerca prodotti derivati ​​dalla canapa coltivata negli Stati Uniti da una cultivar autorizzata (coltivatore). La soluzione migliore è trovare un prodotto in cui la canapa viene coltivata negli stati in cui Canapa è legale (blu nella figura 3)
  • Per sicurezza e controllo di qualità, dovresti ottenere un prodotto che è stato 3rd parte è stata testata da un laboratorio affidabile e ha un certificato di analisi (COA) disponibile per il proprio lotto o numero di lotto.
    • I laboratori affidabili dovrebbero utilizzare gli standard ISO e essere stati convalidati da uno dei seguenti:
      • Associazione dei chimici agricoli ufficiali
      • La farmacopea di erbe americana
      • La farmacopea americana
        • Queste informazioni dovrebbero essere disponibili sul COA, sul sito Web del laboratorio o chiamando il laboratorio
      • Il COA è un buon modo per assicurarsi che l'etichetta sia accurata e che tu stia effettivamente ottenendo la quantità di CBD che l'etichetta dice che stai ricevendo.

Tipi di oli di CBD

Probabilmente hai sentito parlare di "spettro completo","ampio spettro" e "isolati"Quando leggo del CBD.

Cosa sono questi e perché è importante che tu lo sappia?

Il CBD è una delle centinaia di fitocannabinoidi insieme ai terpeni (che conferiscono un odore caratteristico), flavonoidi (antiossidanti), clorofilla e altre sostanze presenti nella pianta di canapa.

Per legge, la pianta di canapa industriale che produce il CBD deve contenere meno del 0.3% THC per essere venduta come CBD a base di canapa. Quindi, una volta che la pianta è stata raccolta, le sostanze vegetali devono essere estratte dalla pianta essiccata.

Esistono due metodi di estrazione principali utilizzati:

  • Estrazione di etanolo (o altro solvente)
    • I metodi tradizionali per l'estrazione di erbe utilizzavano l'etanolo. La pianta essiccata viene imbevuta di etanolo e i fitocannabinoidi e altre sostanze (compresa la clorofilla) si dissolvono nell'etanolo (o altro solvente) e possono quindi essere separati dalle fibre della pianta.
    • Questo è un metodo meno costoso ma è meno selettivo. La clorofilla, ad esempio, viene estratta con etanolo e può dare all'olio di CBD un sapore un po 'funky (almeno per alcuni).
    • L'etanolo è un solvente sicuro da usare, ma altri, come nafta, petrolio, butano o propano possono costituire un pericolo, soprattutto quando non vengono evaporati in modo efficiente. Il risultato dell'etanolo o di altra estrazione con solvente è una concentrazione inferiore di CBD rispetto al CO2
  • CO2 estrazione
    • Questo metodo utilizza CO supercritico2 per "estrarre" il CBD, altri cannabinoidi e componenti dalla pianta di canapa essiccata. CO supercritica2 è CO2 che possiede proprietà fluide e gassose e consente agli oli (che contengono cannabinoidi e altre sostanze) di separarsi dalla fibra e da altri materiali vegetali.
    • CO2 l'estrazione è un modo sicuro ed efficiente per purificare il CBD, ma è costoso. È anche un modo "pulito" di produrre CBD perché non aggiunge nulla alla miscela: il CO2 usato per separare i componenti della pianta può essere facilmente evaporato una volta completato il processo di separazione.
    • il CO2 il metodo di estrazione può essere molto selettivo: il processo può essere regolato in modo che fino al 92% della sostanza estratta sia il CBD.

La distillazione a vapore viene ancora occasionalmente utilizzata ma nel complesso è meno efficiente - richiede anche un numero maggiore di piante per ottenere la stessa quantità di CBD.

Olio di CBD a spettro completo

Dopo entrambi i processi di estrazione, l'olio risultante viene chiamato "spettro completo" perché contiene CBD, altri cannabinoidi (incluso THC), terpeni, flavonoidi, acidi grassi, aminoacidi e altre sostanze vegetali.

Tradizionale medicina di erbe quasi sempre utilizzava estratti "a spettro completo" perché si riteneva che le altre sostanze vegetali derivate dall'estrazione fossero necessarie per produrre un effetto equilibrato - le altre sostanze vegetali hanno lavorato in modo cooperativo o sinergico per produrre un effetto.

Questo è ora chiamato "effetto entourage". L'effetto entourage non è (abbastanza) un concetto scientificamente provato, ma ha una storia nella fitoterapia tradizionale (51).

Tuttavia, per alcuni, avere THC in un prodotto è un problema significativo (vedere la sezione "Il CBD è legale?"). Alcune persone hanno valide preoccupazioni sugli effetti psicoattivi del THC, altre sono più preoccupate di avere un test antidroga positivo.

Ciò ha portato allo sviluppo di prodotti CBD "ad ampio spettro".

Oli CBD ad ampio spettro

Il CBD ad ampio spettro è il CBD a spettro completo senza THC - è stata intrapresa una fase di estrazione aggiuntiva per rimuovere qualsiasi THC - o almeno rimuoverne la maggior parte in modo che contenga meno di 0.3% THC, essenzialmente solo per tracciare quantità se non del tutto.

Il CBD ad ampio spettro contiene ancora tutti gli altri cannabinoidi tranne il THC. Contiene anche i terpeni, i flavonoidi, gli acidi grassi e gli amminoacidi e altri componenti vegetali - manca solo il THC.

Inoltre mostra ancora un effetto entourage - ma senza alcun rischio di test antidroga positivi o potenziali effetti psicoattivi - in altre parole, nessuna possibilità di un alto.

Dovresti sapere che sia gli oli di CBD a spettro completo sia quelli a largo spettro contengono altri cannabinoidi che possono anche avere benefici per la salute - la ricerca su questi è solo all'inizio. E - sia gli oli CBD a spettro completo che quelli a largo spettro contengono altri prodotti fitochimici che possono avere benefici per la salute (52).

  • I terpeni forniscono odore e sapore agli oli di CBD. Come gruppo, hanno anche proprietà anti-cancro, anti-infiammatorie, anti-ansia, analgesiche e immunostimolanti. Possono anche aiutare con cognizione e memoria.
  • I fenoli inclusi i flavonoidi sono antiossidanti e agenti antinfiammatori. Alcuni dei fenoli presenti negli oli di CBD ad ampio e ampio spettro comprendono apigenina, luteolina, kaempferolo, quercetina e cannflavine A e B.

Isolati di CBD

Infine, alcune aziende stanno producendo isolati di CBD: si tratta di CBD altamente purificato, solitamente con purezza 99.9%. L'isolato di CBD è una forma cristallina o in polvere di CBD senza sapore o odore.

L'isolato di CBD può essere usato per via orale (sciolto sotto la lingua, ad esempio), aggiunto a liquidi come oli e tè o aggiunto agli alimenti. Gli isolati di CBD possono anche essere usati per personalizzare i vaporizzatori, i temi come creme, lozioni o balsami.

Come determinare la giusta dose di CBD per te

Il mantra nel dosaggio del CBD è quello di "Inizia basso e vai lento".

Può richiedere un bel po 'di tentativi ed errori, ma è il modo più sicuro ed efficace per trovare la dose ideale per te.

Ognuno è diverso e c'è ancora molto che non sappiamo su come il CBD potrebbe interagire con altri farmaci, quindi se hai un professionista della salute di cui ti puoi fidare e di cui puoi consultare, è generalmente meglio.

Molti, tuttavia, non hanno un professionista sanitario di fiducia a cui rivolgersi. Ci sono alcune linee guida di base che puoi seguire, oltre al concetto Start Low e Go Slow.

Gli importi in mg di cui alle raccomandazioni riportate di seguito si applicano agli importi totali di CBD che dovrebbero essere giornalieri, almeno per cominciare.

Il CBD ha quella che è conosciuta come un'ampia finestra terapeutica - ciò significa che esiste una vasta gamma (in mg) della quantità totale di CBD che sembra essere sicura - E persone diverse hanno bisogno di quantità diverse per esigenze diverse.

Funzionalmente, questo significa che trovare la dose ideale è un processo di tentativi ed errori. Se segui l'approccio Start Low and Go Slow, troverai la dose migliore per te senza assumere più del necessario O pagare più del necessario.

Size Matters

Più piccola sei una persona, meno CBD dovresti avere bisogno. La quantità massima di CBD con cui dovresti iniziare è di circa 18mg per dose.

Una persona di medie dimensioni (tra 130-230 libbre) dovrebbe iniziare tra 8-25 mg di CBD totale per dose. Una persona più grande (oltre 230 libbre) dovrebbe guardare tra 15-40 mg di CBD totale per dose.

Puoi fare le dosi di 3-4 al giorno, a seconda di ciò che stai cercando di alleviare.

Per cosa stai usando il CBD?

Ad esempio, se hai a che fare con ansia, depressione o dolore puoi dosare durante il giorno, prendendo le quantità raccomandate 3-4 volte al giorno.

Se hai a che fare con problemi di sonno, è probabile che tu sia meglio dosare una volta, circa un'ora prima di coricarsi.

Verificare sempre con il proprio medico prima di iniziare il CBD - nessuna di queste raccomandazioni può sostituire la consulenza di un medico che ti conosce e sa con cosa hai a che fare.

Lavorare da soli nell'automedicazione non è mai una buona idea.

Perché è necessario essere diligenti nel dosaggio del CBD

Puoi anche iniziare anche più in basso di queste raccomandazioni, ma chiedi a un operatore sanitario esperto prima di andare molto più in alto a meno che non sia raccomandato da un operatore sanitario.

Perché?

Perché prima di tutto, di più non è sempre meglio.

In secondo luogo, il CBD potrebbe non funzionare bene per te o per la condizione che stai cercando di trarne beneficio. È un dato di fatto che non tutto funziona per tutti, quindi perché perdere tempo, energia e denaro se non sembra essere giusto per te?

In terzo luogo, non abbiamo abbastanza informazioni per sapere come il CBD possa influenzare una persona a dosi più elevate. I profili di sicurezza descritti utilizzano dosi più elevate, ma gli studi hanno utilizzato una varietà di fonti per il CBD e non è chiaro che si riferiscano solo al CBD - a volte si riferiscono alla quantità totale di fitocannabinoidi e il contenuto di CBD era solo una parte del totale.

C'è semplicemente troppo adesso che non lo sappiamo. Ad esempio, non sappiamo quali interazioni potrebbe avere il CBD con altri farmaci e non abbiamo molte informazioni su come il CBD viene metabolizzato dal fegato.

L'etichettatura di molti prodotti a base di CBD spesso manca di informazioni abbastanza chiare sulla quantità effettiva di CBD in ogni dose - con molti oli di CBD, viene elencata la quantità di CBD nell'intera bottiglia, ma spesso non è chiaro quanto CBD sia presente in ogni dose . Dovresti evitare quei tipi di prodotti e scegliere prodotti che indicano la quantità di CBD presente in ogni dose e come determinarla.

Quali sono le forme dell'olio di CBD?

Il metodo di consegna del CBD è un'altra cosa da prendere in considerazione. È un olio, uno svapo, un prodotto topico (pelle) o commestibile?

Ecco alcuni punti da considerare:

  • vaping ha l'effetto più rapido ma è difficile da raccomandare perché anche se il prodotto è vaporizzato e non bruciato, può comunque produrre contaminanti che possono avere effetti sconosciuti. Lo svapo ha anche gli effetti di breve durata.
  • tinture (spesso in alcool) o oli può essere assunto sotto la lingua per 30-60 secondi e quindi ingerito e avere un effetto entro (di solito) 20-30 minuti, ma tutto ciò che viene assunto per via orale passa attraverso ciò che i farmacologi chiamano "metabolismo di primo passaggio", il che significa che il fegato ottiene il primo " colpo "al CBD - e parte del CBD verrà metabolizzato e meno del 100% di esso entrerà nel flusso sanguigno. Anche il CBD negli alimenti e nelle capsule passa attraverso il metabolismo di primo passaggio. Qualsiasi parto orale ha effetti relativamente rapidi e dura più a lungo dello svapo.
  • capsule: L'olio di CBD può anche essere "confezionato" in capsule o gelcaps. Per questi, è possibile utilizzare estratti a spettro completo o ad ampio spettro, che possono essere olii o estratti secchi. Sono disponibili anche capsule isolate di CBD. Queste capsule o preparazioni di gelcap hanno tutte le stesse azioni (e potenziali effetti collaterali, sebbene siano pochi e relativamente lievi) come farebbero gli oli assunti sotto la lingua e per via orale. La biodisponibilità potrebbe essere leggermente inferiore nella forma capsula / gelcap, ma in realtà non lo sappiamo. Può dipendere dalle preferenze personali: alcune persone preferiscono gli oli mentre altre preferiscono le capsule o i tappi di gel. Inoltre, puoi sempre mordere o rompere in altro modo le capsule o i tappi di gel e ottenere ancora gli oli.
  • topicals evitare il metabolismo di primo passaggio, sono relativamente rapidi e durano per un tempo relativamente lungo. Gli argomenti topici possono essere una crema, una lozione o un balsamo, ma l'olio di CBD può anche essere applicato direttamente sulla pelle.
  • Commestibili assomigliano molto alle tinture e agli oli, nel senso che vengono consegnati per via orale. Si applica il metabolismo di primo passaggio. Gli edibles impiegano un po 'più di tempo a funzionare (ore 1-2) e gli effetti sembrano durare circa 2-4 ore. Gli edibili sono particolarmente utili se non ti piacciono i sapori naturali o aggiunti delle tinture o degli oli.

UNA NOTA IMPORTANTE SUL VAPING

Come medico, non consiglio di svapare molto spesso se non del tutto. Mentre ci sono argomenti ragionevolmente validi che lo svapo riscalda l'olio piuttosto che bruciarlo, ed è quindi meno rischioso di fumare un'articolazione, probabilmente hai sentito parlare di una serie di malattie e morte che sono state associate allo svapo. Il miglior consiglio attuale è di evitare lo svapo completamente fino a quando non capiamo cosa sta succedendo in coloro che si sono ammalati o che sono morti.

La biodisponibilità

Inoltre, la biodisponibilità è importante da prendere in considerazione quando si determina la dose migliore.

La biodisponibilità è un'indicazione di quanto CBD può entrare nel corpo. In generale, lo svapo ha la più alta biodisponibilità, seguita da oli e tinture.

Le capsule e i prodotti alimentari hanno la biodisponibilità più bassa.

La forma di CBD scelta può anche dipendere dalla condizione che speri di beneficiare.

Se soffri di dolore cronico che copre una parte significativa del tuo corpo, la tua scommessa migliore è probabilmente lo svapo (ricordando alcune delle preoccupazioni) o una forma orale come olio, tintura o commestibile.

Se stai cercando di affrontare l'ansia o la depressione, probabilmente è meglio una forma orale.

Se hai a che fare articolazioni dolorose, è probabile che le forme topiche siano migliori.

Come, esattamente, puoi iniziare basso e andare piano?

Dipende dal tuo sistema di consegna.

I vaporizzatori possono essere pre-misurati, ma se si utilizza un olio non pre-misurato, iniziare con gocce 10-15 alla volta e aumentare di gocce 5 secondo necessità. E - che ci crediate o no - la maggior parte dei contagocce usati sono standard.

Nelle tinture, ci sono gocce 20 per ogni ml - e gocce 10 per contagocce da ½ ml - tu avere leggere attentamente le etichette per vedere qual è il dosaggio di CBD per ml per determinare la quantità di CBD che si sta ottenendo.

Ad esempio, se la tua bottiglia di olio di CBD contiene 3 mg / mL, ogni goccia dovrebbe contenere 3 / 20 = 0.15 mg e gocce 5 ti daranno 0.75 mg (5 × 0.15). ½ an mL ti darà 1.5 mg (gocce 3 / 10).

I commestibili possono essere tagliati in quarti o metà - a volte pezzi più piccoli se puoi!

Quindi, una volta che hai la dose più piccola che puoi misurare, attendi un giorno usando quella più piccola per determinare quanto sta funzionando. Quindi aumentalo ogni giorno o ogni altro giorno.

Assicurati di attendere almeno uno o due giorni prima di determinare se quella dose funziona per te.

Esempio: il primo giorno, prendi 1 goccia di olio di CBD che contiene 3 mg di CBD in ogni ml per il mal di schiena e lo prendi ogni 3-4 ore. Potrebbe essere difficile, ma aspetta almeno un giorno.

Se tale importo non funziona, il giorno successivo prendi le gocce 2 ogni 3-4 ore. Se il problema persiste, attendere due giorni e provare le gocce di 4, quindi 6, 8, 10, 12 e così via, aumentando la dose a giorni alterni.

Cerca di essere il più obiettivo possibile: tieni un diario.

Con sollievo dal dolore, determina quanto dolore hai il giorno in cui inizi. Diciamo che è un 6 / 10. Dovresti fissare un obiettivo ragionevole - diciamo che vuoi alleviare il dolore in modo da poter funzionare - e questo è su 2 / 10. (Ognuno è diverso e potresti benissimo ottenere un sollievo totale, ma queste sono linee guida).

Valuta il tuo dolore ogni giorno nel miglior modo possibile. È molto probabile che si ottenga un po 'di sollievo dal dolore dopo la prima o la seconda modifica della dose, ma potrebbe non essere significativo fino alla terza o alla quarta. Cerca di essere il più paziente possibile.

Un altro esempio potrebbe essere l'uso di olio di CBD per dormire meglio. Usiamo lo stesso olio con 3 mg di CBD in ogni ml.

Inizia il tuo diario e inizia con 1 a scendere sotto la lingua la prima notte e registra quanto hai dormito bene.

Se necessario, prova le gocce di 2 la notte successiva e 3rd notte. Se non dormi meglio, su 4th notte prova le gocce 4. Non dormi ancora meglio? Su 5th notte, prova le gocce 6, quindi 8 e 10.

Per quanto tempo dovrei prendere il CBD?

Come regola generale, qualsiasi farmaco, farmaco o prodotto naturale dovrebbe essere preso solo fintanto che si sta affrontando un problema. Questo è, certamente, un approccio cauto, ma nel complesso nella mia esperienza, ha servito bene le persone.

Primo: perché prendere qualcosa che non ti serve? Secondo - e questo può rivelarsi molto importante - ci sono alcune indicazioni che i cannabinoidi possono indurre tolleranza, di solito dopo essere stati assunti per un lungo periodo.

In questo contesto, la tolleranza significa che il tuo corpo si è abituato a un certo livello di CBD e dopo qualche tempo, potresti aver bisogno di più CBD per ottenere lo stesso effetto. Sappiamo di più sullo sviluppo della tolleranza al THC, ma non è irragionevole pensare che la tolleranza possa svilupparsi con il CBD.

Inoltre, mentre a molti non piace pensare a un prodotto naturale come a una droga, il fatto è che il CBD sta esistendo utilizzando come una droga e il corpo reagisce ad esso come se fosse una droga - il corpo non è a conoscenza di prelibatezze sociali o culturali. Ciò significa che può anche produrre effetti come dolore di rimbalzo o iperreattività e altri cambiamenti adattativi dopo l'uso a lungo termine.

Non abbiamo le informazioni per essere certi.

Se stai assumendo CBD per alleviare il dolore, smetti di usarlo quando il dolore è scomparso. Se hai a che fare con il dolore cronico, usa il CBD per 2-4 settimane al tuo livello ottimale di sollievo dal dolore e poi vedi se riesci a rilassarti comodamente di ~ 10-20%.

Se stai usando il CBD per aiutarti a dormire meglio, usalo per le settimane 2-4 e poi prova a dormire senza il CBD.

Se stai usando il CBD per aiutarti con ansia o depressione occasionali, vedi come ti senti una volta rimosso l'evento scatenante o la situazione - e considera sempre di parlare con un consulente o un terapista.

Se stai assumendo CBD per un disturbo convulsivo, segui le istruzioni del tuo medico e prendi il CBD per il tempo (e come) raccomandato.

Domande frequenti sull'olio di CBD

L'olio di CBD funziona davvero?

La risposta è SÌ, ma dipende da cosa stai cercando di farlo funzionare for. È stato dimostrato che il CBD funziona molto bene in alcune forme di epilessia, dolore cronico - in particolare neuropatia o "dolore ai nervi" e dolori articolari, ansia, depressione, PTSD e alcune forme di insonnia (53, 54, 55, 56, 57, 58, 59).

Il CBD è promettente per il trattamento o la prevenzione della demenza e dei disturbi neurodegenerativi, ma non si è dimostrato efficace60). Gli studi sono in corso molto fasi preliminari per la prevenzione o il trattamento del cancro, ma il CBD si sta dimostrando utile nel trattamento del dolore correlato al cancro e alla chemioterapia (61).

L'olio di CBD mi farà salire?

La risposta è no. Semplicemente, NO. La parte psicoattiva della cannabis è il THC e per legge, i prodotti a base di CBD derivati ​​dalla canapa non possono contenere più dello 0.3% di THC. Il CBD ad ampio spettro e l'isolato di CBD dovrebbero contenere - al massimo - tracce di THC e non abbastanza per farti sballare.

Come si sente l'assunzione di olio di CBD?

Il gusto dell'olio di CBD non aromatizzato può essere un po 'come mangiare erba, ma è abbastanza facile abituarsi. Molte aziende hanno una varietà di sapori che puoi provare tra cui cioccolato, mente di cioccolato, sapori di frutta e altri.

Se segui il piano Inizia basso e Vai lento, è probabile che gli effetti si diffondano relativamente delicatamente in tutto il corpo.

  • Se stai assumendo CBD per ridurre l'ansia, ti sentirai gradualmente meno ansioso.
  • Se stai assumendo CBD per aiutarti a dormire, potresti ritrovarti ad annuire.
  • Se stai assumendo CBD per aiutare con un'articolazione dolorosa, dopo (di solito) circa 20 minuti, ti renderai conto che il dolore è inferiore ... o sparito.
Quanto tempo impiega l'olio di CBD a iniziare a funzionare?

Tutto dipende da ciò che stai cercando di trarre beneficio, da come stai usando l'olio di CBD, dal tuo peso, dall'età e dalla salute generale, ma in generale, dovresti iniziare a sentire alcuni effetti entro la prima ora.

Una volta determinata la dose ottimale, dovrebbe verificarsi un sollievo entro 20-30 minuti. Per alcune persone, sebbene possa essere più veloce e per altri, gli effetti possono apparire più lentamente.

Quanto dura l'olio di CBD nel tuo sistema?

Circa l'50% del CBD che prenderai sarà eliminato o metabolizzato dal tuo corpo entro 1-2 giorni. Tuttavia, a seconda di come lo prendi, non tutta la quantità che prendi sarà biodisponibile - le stime della biodisponibilità quando prendi il CBD per via orale vanno da circa 6-25% (62).

Il CBD non biodisponibile viene escreto molto presto mentre la quantità biodisponibile passa attraverso il metabolismo di primo passaggio. Se sei alla dose ideale e stai assumendo quotidianamente CBD, un esame del sangue mostrerebbe probabilmente i livelli di CBD, ma quale percentuale del CBD ingerito non è chiaramente compresa.

Fallirò un test antidroga se prendo il CBD?

Questa risposta si riferisce al test antidroga SOLO per THC: Se sta assumendo CBD ad ampio spettro o isolato di CBD, nessuno di questi contiene alcun THC, quindi se il test antidroga è accurato e preciso (es. nessun falso positivo) la risposta è NO, non supererai un test antidroga.

È possibile - ma non probabile - che se stai assumendo CBD a spettro completo (che dovrebbe contenere meno di 0.3% THC) che alcuni test meno sensibili potrebbero darti un falso positivo. La ragione di ciò è che le strutture chimiche di CBD e THC sono molto simili e i test meno sensibili potrebbero non discriminare tra i due.

Qual è la differenza tra olio di CBD e olio di semi di canapa?

L'olio di CBD deriva dalla pianta di canapa matura, mentre l'olio di semi di canapa deriva dai semi della pianta di canapa e contiene livelli molto bassi di CBD.

L'olio di semi di canapa è molto nutriente e può essere usato in cucina e nel mangiare e, poiché è idratante e può fornire vari nutrienti, può essere usato per la cura della pelle e dei capelli.

L'olio di CBD contiene CBD insieme ad altri fitonutrienti ma generalmente non è usato per i suoi benefici nutrizionali, ma per alleviare il dolore, il sonno e i suoi benefici cognitivi e psicologici.

Perché l'olio di CBD è così costoso?

L'olio di CBD può essere costoso a causa delle spese di coltivazione, estrazione e purificazione degli oli dalla pianta di cannabis.

Per quanto tempo l'olio di CBD rimane buono?

Ogni prodotto dovrebbe avere una durata fino a 18 mesi se conservato in un luogo fresco, buio e asciutto - e conservato nella sua bottiglia originale. Se la durata di conservazione non è elencata sulla bottiglia, chiamare la società da cui è stata acquistata e chiedere loro le informazioni. Le informazioni sulla durata di conservazione di solito derivano dal laboratorio di test di terze parti.

Posso produrre il mio olio di CBD?

Questa è una domanda di "teoria vs. pratica".

In teoria, sì, puoi produrre il tuo olio di CBD. Se vuoi produrre tu stesso un po 'di olio di CBD, puoi farlo, ma tutto dipende da quanto vuoi fare.

Se vuoi fare una piccola quantità per uso personale, allora ci sono modi per farlo. Se vuoi fare grandi quantità, tuttavia, la domanda diventa: quanta superficie coltivata devi coltivare le piante di canapa, quali metodi di estrazione intendi utilizzare?

La maggior parte dei coltivatori consiglia di iniziare con 5-10 acri di canapa.

Devi anche sapere come piantare e se usare piante clonate. Avrai bisogno di piante maschili e femminili e inizi con i semi femminizzati che germogliano in una serra.

Per piccole quantità di olio di CBD, il seguente metodo è il più semplice, sicuro e facile.

  • Prendi i germogli, le foglie e gli steli di tutte le piante che hai a disposizione e decarbossilali (rimuovi le cere) disponendoli su una teglia e "cuoci" per 2 ore su 220o
  • Lascia che i pezzi della pianta si raffreddino un po 'e mettili in un grande barattolo (muratore).
  • Versa abbastanza olio di oliva o di cocco per coprire solo tutti i pezzi di piante cotte.
    • Puoi aggiungere più olio, ma ciò diluirà la potenza finale dell'olio.
  • Avvitare leggermente il tappo sul barattolo
    • Alcune ricette ti diranno di avvitare saldamente il tappo, ma devi lasciare fuoriuscire tutti i gas nella miscela.
  • Utilizzare una doppia caldaia o un contenitore per riscaldare la miscela olio-pianta a 200oF
    • Utilizzare un termometro posizionato nell'acqua per determinare la temperatura
  • Cuocere a fuoco lento per almeno 3 ore
  • Lascia raffreddare completamente e riscalda nuovamente per 3 ore
  • Togliere dal fuoco e lasciare raffreddare
  • Usa una garza o un altro setaccio fine per filtrare l'olio
  • Conservare sigillato in un luogo fresco e buio.

Foto di riserva da ElRoi / Shutterstock

Iscriviti per aggiornamenti

Ricevi aggiornamenti su supplementi, notizie, omaggi e altro!

Qualcosa è andato storto. Si prega di controllare le voci e riprovare.


Questo post è stato utile?

Lascia un tuo commento





Questo sito utilizza Akismet per ridurre lo spam. Scopri come vengono elaborati i dati dei tuoi commenti.

Circa l'autore

Scroll To Top