Sebbene eventuali raccomandazioni specifiche sui prodotti che vedete in questo post siano strettamente nostre opinioni, un nutrizionista certificato e / o specialista in salute e / o personal trainer certificato ha verificato e rivisto i contenuti supportati ricercati.

Garanzia Top10Supps: i marchi che trovi elencati su Top10Supps.com non hanno alcuna influenza su di noi. Non possono acquistare la loro posizione, ricevere trattamenti speciali o manipolare e gonfiare il loro posizionamento sul nostro sito. Tuttavia, come parte del nostro servizio gratuito per te, tentiamo di collaborare con le società che esaminiamo e possiamo essere ricompensati quando li raggiungi attraverso un link di affiliazione sul nostro sito Quando si visita Amazon attraverso il nostro sito, ad esempio, potremmo ricevere una commissione sugli integratori acquistati lì. Questo non ha impatto sulla nostra obiettività e imparzialità.

Indipendentemente da eventuali accordi finanziari attuali, passati o futuri, il posizionamento di ciascuna società nell'elenco dei nostri editor è basato su un insieme oggettivo di criteri di classificazione, nonché su revisioni degli utenti. Per ulteriori informazioni, vedere come valutiamo gli integratori.

Inoltre, tutte le recensioni degli utenti pubblicate su Top10Supps sono sottoposte a screening e approvazione; ma non censuriamo le recensioni inviate dai nostri utenti, a meno che non vengano esaminate per autenticità o se violano le nostre linee guida. Ci riserviamo il diritto di approvare o rifiutare qualsiasi recensione pubblicata su questo sito in conformità con le nostre linee guida. Se sospetti che un utente abbia inviato una recensione intenzionalmente falsa o fraudolenta, ti incoraggiamo a farlo avvisaci qui.

Sindrome dell'Ovaio Policistico (PCOS) è un disturbo ormonale comune nelle donne in età riproduttiva ed è associato a una serie di conseguenze sulla salute a lungo e a breve termine (1).

Le donne con PCOS possono soffrire di una serie di sintomi, tra cui varie aberrazioni metaboliche, come ad esempio:

  • insulino-resistenza (IR) e iperinsulinemia
  • alta incidenza di ridotta tolleranza al glucosio
  • obesità viscerale
  • infiammazione e disfunzione endoteliale
  • ipertensione e dislipidemia.

Sintomi di Pcos

Da un punto di vista clinico, è definito da iperandrogenismo (clinico o biochimico), anovulazione cronica e / o ovaie policistiche (2, 3).

Sebbene la condizione sia relativamente comune, non è ben compresa e quindi trattarla può essere difficile e spesso è necessario un approccio terapeutico multiforme.

Il trattamento per la condizione comporta quattro aspetti principali:

Come aiutare i sintomi di Pcos naturalmente

Anche se non esiste una cura nota per PCOS, ci sono una varietà di integratori che possono essere utilizzati per gestire i sintomi della condizione, oltre a prendere farmaci prescritti.

Ci sono anche una serie di cambiamenti nello stile di vita che possono essere utili, incluso l'esercizio fisico regolare e una dieta in cui una quantità significativa di carboidrati totali è ottenuta da frutta, verdura e cereali integrali.

Supplementi naturali 10 che aiutano PCOS

Vitamina D

Fonti di vitamina D

La vitamina D è un nutriente liposolubile ed è uno dei micronutrienti 24 che è essenziale per la sopravvivenza umana. Anche se la luce solare fornisce la principale fonte naturale del nutriente, si trova anche nel pesce e nelle uova.

La vitamina D è anche frequentemente aggiunta agli alimenti come integratore.

Il corpo produce vitamina D dal colesterolo fintanto che c'è una quantità adeguata di luce UV dall'esposizione al sole. Ciò si verifica solo quando l'indice UV è 3 o superiore, che si verifica solo tutto l'anno vicino all'equatore, tra i paralleli 37th.

In che modo la vitamina D aiuta la PCOS?

Studi clinici hanno indicato un ruolo della carenza di vitamina D nel peggioramento della tolleranza al glucosio, un sintomo di PCOS, nonché diabete di tipo 2 e sclerosi multipla (SM) (4, 5).

Il gene che codifica per il recettore della vitamina D regola circa l'3% del genoma umano, influenzando i geni importanti per il metabolismo del glucosio e dei lipidi e regolazione della pressione arteriosa (6, 7, 8).

Nelle donne con PCOS, bassi livelli di vitamina D sono associati a insulino-resistenza, funzione β-cellulare compromessa, IGT e sindrome metabolica, che suggerisce un potenziale ruolo della vitamina D nel contribuire ai sintomi della PCOS (9, 10).

È stato dimostrato che la supplementazione di vitamina D nelle donne con PCOS migliora la resistenza all'insulina e il profilo lipidico (11, 12). Non sono stati segnalati effetti avversi.

Come prendo vitamina D per PCOS?

L'indennità giornaliera raccomandata per la vitamina D è attualmente tra 400 e 800IU / giorno, ma i miglioramenti per PCOS sono stati visti a dosi più basse 40IU al giorno (11).

Al fine di determinare la dose migliore, è consigliabile controllare i livelli esistenti di vitamina D visitando un operatore sanitario. Se i livelli sono bassi, potrebbero essere necessarie dosi molto più elevate per vedere un beneficio per PCOS.

La supplementazione di vitamina D3 (colecalciferolo) è preferibile all'integrazione di D2 (ergocalciferolo) perché D3 è usato in modo più efficace nel corpo. La vitamina D dovrebbe essere assunta ogni giorno, idealmente con una fonte di grasso per migliorare l'assorbimento.

Classifiche ufficiali

Vitamina B12

Fonti di vitamina B12

La vitamina B12 (nota anche come cobalamina) è una vitamina idrosolubile necessaria per una serie di funzioni diverse nel corpo, come la produzione di sangue rosso e DNA. Inoltre è fortemente coinvolto nel corretto funzionamento del sistema nervoso.

Si trova naturalmente negli alimenti di origine animale, come carne, pesce, pollame, uova e latticini. Tuttavia, può anche essere trovato in prodotti arricchiti con vitamina B12, come alcune varietà di pane, cereali e latte a base vegetale.

Il deficit di vitamina B12 è comune, specialmente negli anziani. Questo può accadere sia attraverso il non ottenere abbastanza attraverso la dieta o non assorbendolo correttamente dal cibo.

In che modo la vitamina B12 aiuta PCOS?

In PCOS, quelli con bassi livelli di vitamina B12 sierici hanno maggiori probabilità di avere una scarsa sensibilità all'insulina e livelli più elevati di omocisteina, che è un fattore di rischio per le malattie cardiovascolari (13).

Uno studio ha scoperto che l'integrazione di 250 mg una volta al giorno di vitamina B1, 250 mg di vitamina B6 e l'integrazione di due volte al giorno 1000 μg di vitamina B12 in 12 settimane è stata in grado di ridurre i livelli di omocisteina nelle donne con PCOS (14).

Questo è particolarmente utile perché uno dei trattamenti più comuni per la PCOS, un farmaco chiamato metformina, è noto per aumentare i livelli di omocisteina.

Come prendo vitamina B12 per PCOS?

Si consiglia di prendere 1000 μg di vitamina B12 due volte al giorno per ottenere i benefici per PCOS, idealmente insieme ad altre vitamine del gruppo B (14).

L'assunzione può anche essere aumentata consumando cibi fortificati di cui sopra.

Classifiche ufficiali

Inositolo

Fonti di inositolo

L'inositolo è una piccola molecola, strutturalmente simile al glucosio e coinvolta nella segnalazione cellulare. Inositolo si riferisce a molecole con una struttura simile, una raccolta di nove stereoisomeri.

Sebbene il termine "inositolo" sia usato comunemente con integratori alimentari, questo tende a riferirsi a uno stereoisomero specifico chiamato Myoinositolo.

Gli inositoli sono composti pseudo-vitaminici che si trovano in numerosi alimenti, ma sono particolarmente ricchi di cereali integrali e agrumi.

In che modo l'inositolo aiuta PCOS?

6-8 settimane di integrazione con 600mg inositolo al giorno ha dimostrato di essere efficace nel ridurre gli androgeni, aumentando l'ovulazione e migliorando altri indicatori di salute, come la pressione sanguigna e i trigliceridi (15).

La supplementazione di inositolo in giovani donne con PCOS, in cui l'acne è un effetto collaterale comune, ha trovato benefici quando 2000mg di inositolo è stato assunto ogni giorno per sei mesi (16). L'acne al basale era moderata (68%) o grave (32%).

Dopo la supplementazione, è stata ridotta a 34% e 13% rispettivamente con più della metà del campione (53%) che riporta l'eliminazione dell'acne.

L'integrazione di 4,000 mg di inositolo al giorno per 12-16 settimane nelle donne con PCOS è stata in grado di migliorare la tolleranza al glucosio e la manipolazione del glucosio, nonché di migliorare la salute cardiovascolare (17).

Come prendere inositolo per PCOS

Per ottenere i benefici per PCOS, si consiglia di prendere in mezzo 200 e 4,000mg una volta al giorno prima di colazione. È più probabile che dosi più elevate siano efficaci.

Se si utilizza un gel morbido anziché una formulazione in polvere, è necessario solo il 30% della stessa dose.

Classifiche ufficiali

Omega-3

Omega 3 acidi grassi

Esistono due tipi di acidi grassi omega-3: acido eicosapentaenoico (EPA) e acido docosaesaenoico (DHA). Questi grassi omega-3 si trovano nel pesce, nei prodotti animali e nel fitoplancton (alghe).

EPA e DHA sono coinvolti nella regolazione di una serie di diversi processi biologici come infiammazione, vie di segnalazione metabolica e funzioni cerebrali. Questi acidi grassi possono essere sintetizzati nel corpo dall'acido alfa-linolenico (ALA), che si trova nelle noci e nei semi.

Sebbene l'ALA possa essere convertito in EPA e DHA, non è di per sé un acido grasso di olio di pesce.

In che modo l'omega 3 aiuta PCOS?

Uno studio controllato da 6 a settimana, prospettico, in doppio cieco, con placebo (olio di soia) ha rilevato che 3.5g di omega-3 al giorno è stato in grado di ridurre i trigliceridi nelle donne con PCOS e ha migliorato la sensibilità all'insulina (18). Sono stati anche riscontrati miglioramenti in termini di riduzione dei livelli di glucosio nel sangue.

Un altro studio clinico controllato in doppio cieco randomizzato ha dato a donne 64 capsule di acidi grassi PCOS omega-3 (ognuna conteneva 180 mg EPA e 120 mg DHA) o placebo al giorno per 8 settimane (19).

Gli acidi grassi Omega-3 hanno avuto effetti benefici sui livelli sierici di adiponectina, resistenza all'insulina e profilo lipidico nei partecipanti.

È stato riscontrato che i livelli di trigliceridi diminuivano significativamente il colesterolo HDL (spesso noto come "colesterolo buono") nel gruppo degli acidi grassi omega-3 rispetto.

Sono stati osservati miglioramenti anche in termini di aumento dei livelli sierici di adiponectina e diminuzione dei livelli di glucosio e insulina.

Come prendere omega 3 per PCOS

Per ottenere i benefici per PCOS, si consiglia di prendere un totale di 3g ogni giorno di omega 3, che conterrà sia acidi grassi EPA che DHA (18, 19).

Può essere assunto durante il giorno, ma è meglio consumarlo con i pasti per evitare il potenziale di un "rutto di pesce".

Classifiche ufficiali

Zinco

Fonti di zinco

Lo zinco è un minerale essenziale coinvolto in numerosi enzimi. Svolge un ruolo chiave negli enzimi antiossidanti, nella funzione cerebrale e nel sistema immunitario, oltre ad avere diverse altre funzioni biologiche.

I prodotti a base di carne, uova e legumi sono fonti comuni di zinco nella dieta.

Lo zinco viene perso attraverso il sudore, il che significa che è particolarmente importante assicurare che l'assunzione sia sufficiente sia attraverso il cibo che gli integratori.

In che modo lo zinco aiuta PCOS?

Entrambi ansia e depressione sono comuni nelle persone con PCOS (20, 21) sebbene i meccanismi siano sconosciuti. Non ci sono stati studi condotti in quelli con PCOS ma lo zinco ha dimostrato di essere utile nel ridurre i sintomi rispetto al placebo (22).

È stato condotto uno studio a centro singolo, randomizzato, in doppio cieco, controllato con placebo sull'integrazione di zinco in pazienti con depressione maggiore.

I pazienti 44 di età 18-55 anni hanno ricevuto 25mg di solfato di zinco al giorno o un placebo, oltre a prendere i loro farmaci antidepressivi. Si è scoperto che lo zinco in modo significativo depressione ridotta dopo 12 settimane (22).

La ricerca ha anche dimostrato che lo zinco è efficace per i pazienti resistenti al trattamento rispetto al placebo (23).

Come prendere lo zinco per PCOS

Si consiglia di prendere 25mg di zinco al giorno per ricevere i vantaggi per PCOS (22, 23).

Lo zinco si presenta in diverse forme, tra cui citrato, gluconato, monometionina e solfato. Gli studi hanno teso ad usare il solfato e quindi è consigliabile assumere questa forma.

L'assunzione può anche essere aumentata aumentando l'assunzione di legumi, come fagioli e lenticchie.

Classifiche ufficiali

cromo

Fonti di cromo

Il cromo è un minerale essenziale che regola il metabolismo del glucosio e la sensibilità all'insulina. Si trova in tracce negli alimenti a base vegetale, in particolare i cereali.

Il meccanismo principale del cromo è collegato alla cromodulina, una proteina che aumenta la segnalazione dei recettori dell'insulina. Se questa proteina è compromessa, la capacità dell'insulina di lavorare nel corpo è compromessa.

Questo influisce negativamente sui livelli di glucosio nel sangue.

In che modo Chromium aiuta PCOS?

Nelle donne con PCOS, 200 mcg (0.2 mg) al giorno di cromo picolinato ha dimostrato di migliorare la tolleranza al glucosio rispetto al placebo dopo 16 settimane (24).

Sei pazienti sono stati randomizzati al trattamento con cromo e quattro pazienti, al trattamento con placebo. Il numero di partecipanti era piccolo perché si trattava di uno studio pilota.

Gli autori hanno suggerito che ulteriori studi dovrebbero indagare se le dosi più elevate potrebbero essere ancora più vantaggiose.

Come prendere il cromo per PCOS

Sebbene il 200mcg (0.2mg) al giorno di cromo ha dimostrato di migliorare la tolleranza al glucosio nelle donne con PCOS (24), hanno mostrato diversi studi su persone senza PCOS 1000mcg ogni giorno per fornire maggiori benefici (25, 26).

Questo dovrebbe provenire dal cromo picolinato ed essere assunto in almeno dosi di 2 durante il giorno, idealmente con i pasti contenenti carboidrati.

Classifiche ufficiali

Cimicifuga Racemosa (cohosh nero)

Estratto di Cohosh nero

Cimicifuga Racemosa, noto anche come cohosh nero, è un'erba originaria del Nord America che è stata tradizionalmente utilizzata per condizioni cognitive e infiammatorie.

Il suo meccanismo d'azione non è ben compreso ma si pensa che agisca centralmente (nel cervello) tramite serotonina, dopamina o oppioidi.

In che modo Cohosh nero aiuta PCOS?

Le donne 194 con PCOS che stavano lottando con la fertilità sono state randomizzate a ricevere o citrato di clomifene (un farmaco per la fertilità) da solo o citrato di clomifene con cimicifuga racemose (27).

Sono stati riscontrati effetti significativi nel gruppo combinato per il numero ridotto di giorni di ovulazione, tassi di gravidanza e riduzione dell'aborto spontaneo.

Come prendere Black Cohosh per PCOS

Se si utilizza un estratto isopropanolico, 20-40mg ogni giorno in dosi di 20mg si consiglia di ottenere i benefici per PCOS.

In alternativa, se si utilizza un acquoso: estratto etanolico allora le dosi vanno da 64-128mg ogni giorno, di solito preso in due dosi divise.

Classifiche ufficiali

L-Carnitina

Fonti di Carnitina

La L-carnitina è un composto prodotto dall'organismo dalla lisina e dalla metionina, che può essere acetilato per produrre acetil-L-carnitina (ALCAR). Entrambi sono simili ma ALCAR può attraversare la barriera ematomeningea in modo più efficiente.

La L-Carnitina ha una serie di funzioni nel corpo, compreso un ruolo nella tolleranza al glucosio, nella funzione dell'insulina e nel metabolismo degli acidi grassi.

In che modo la L-carnitina aiuta PCOS?

In uno studio prospettico, randomizzato, in doppio cieco, controllato con placebo, le donne 60 con PCOS sono state randomizzate a ricevere 250 mg di integratori di carnitina o placebo per 12 settimane (28).

I risultati hanno mostrato che la L-carnitina ha portato a una riduzione significativa dei livelli di glucosio plasmatico a digiuno e di insulina sierica rispetto al placebo.

Come prendere L-carnitina per PCOS

Per ottenere i vantaggi per PCOS, si consiglia di prendere 250mg di L-carnitina al giorno.

Sono disponibili numerose forme alternative di integrazione di carnitina, tra cui Acetil-L-Carnitina (ALCAR) e L-Carnitina L-Tartrate (LCLT).

Se viene utilizzata una di queste forme, saranno necessarie dosi più elevate. La dose equivalente è 315mg per ALCAR e 5000mg per GPLC.

Classifiche ufficiali

Berberine

Estratto di Berberina

La berberina è un alcaloide estratto da una serie di erbe diverse utilizzate nella medicina tradizionale cinese. Viene utilizzato principalmente per migliorare il controllo della glicemia, sebbene il suo esatto meccanismo di azione non sia ben compreso.

La berberina attiva un enzima chiamato chinasi proteica attivata da adenosina monofosfato (AMPK) mentre inibisce la fosfatasi proteica-tirosina 1B (PTP1B), che aumenta la sensibilità all'insulina.

Altri potenziali meccanismi di azione includono la protezione delle cellule beta, la regolazione della gluconeogenesi epatica e la riduzione della segnalazione di citochine infiammatorie.

In che modo la berberina aiuta PCOS?

È stato dimostrato che la berberina ha effetti metabolici e ormonali positivi nelle donne con PCOS (29).

Uno studio clinico condotto su donne 89 con PCOS e partecipanti alla resistenza all'insulina ha randomizzato i partecipanti a ricevere berberina o un placebo per le settimane 12.

La berberina si è dimostrata efficace nel ridurre sia la glicemia a digiuno sia i livelli di insulina a digiuno. Inoltre ha ridotto significativamente il colesterolo totale, i trigliceridi e il colesterolo lipoproteico a bassa densità e ha aumentato il colesterolo lipoproteico ad alta densità.

Come prendere berberine per PCOS

Per ottenere i benefici di berberina per PCOS, si consiglia di prendere 1500mg di berberina al giorno, in tre dosi di 500mg ciascuno.

Questo aiuta a prevenire il rischio di disturbi allo stomaco, crampi e diarrea, che possono verificarsi se viene assunto troppo in una volta.

Idealmente, la berberina dovrebbe essere assunta con un pasto, o subito dopo, per approfittare del glucosio ematico e dell'aumento dei lipidi associato al consumo.

Classifiche ufficiali

Cannella

Estratto di cannella

La cannella è una miscela di nutrienti ed è comunemente usata come spezia. Contiene numerosi agenti bioattivi che possono aiutare a regolare il metabolismo del glucosio.

Questi includono polimeri metilidrossiacalici (MHCP), tannini, flavonoidi, glicosidi, terpenoidi e antrachinoni (30).

Alcune varianti di cannella contengono anche cumarina, che è un fitochimico epatotossico e cancerogeno. La cumarina non influisce sullo zucchero nel sangue ma esiste insieme agli ingredienti attivi che hanno questo effetto.

In che modo la cannella aiuta PCOS?

I malati di 15 PCOS sono stati randomizzati a ricevere 333 mg di estratto di cannella, tre volte al giorno o un placebo al giorno per 8 settimane. È stato scoperto che la cannella ha effetti significativi sul miglioramento della sensibilità all'insulina e della tolleranza al glucosio rispetto al placebo (31).

Come prendere la cannella per PCOS

Per ottenere i vantaggi per PCOS, si consiglia di prendere 1000mg di cannella al giorno.

È meglio prendere la cannella di Ceylon per evitare l'alto livello di cumarina, la cannella di Ceylon ha i livelli più bassi di cumarina, con livelli inferiori 190 mg / kg, mentre Cassia contiene tra 700 mg / kg a 12,230 mg / kg (32).

Classifiche ufficiali

The Bottom Line

I migliori integratori per la sindrome dell'ovaio policistico (pcos) infografica da Top10supps

Non esiste una cura nota per la PCOS ma esiste una gamma di integratori che può aiutare a ridurre i sintomi della PCOS, sia per coloro che assumono farmaci prescritti che per quelli che non lo sono.

Tuttavia, se si assumono farmaci su prescrizione per la PCOS, è importante consultare un medico prima di utilizzare eventuali integratori alimentari in quanto potrebbero esserci interazioni.

I cambiamenti nello stile di vita possono anche essere utili per gestire la condizione, incluso l'esercizio fisico regolare e il consumo di più alimenti con un indice glicemico inferiore, come frutta, verdura e cereali integrali. Per quanto riguarda la tua salute generale, riducendo i livelli di stress è sempre anche un gradito cambiamento nello stile di vita.

Continua a leggere: 11 I migliori integratori per la salute della donna

Ⓘ Eventuali integratori specifici e marchi presenti in questo sito Web non sono necessariamente approvati da Emma.

Foto di riserva da Panchenko Vladimir / Torrenta Y / switzergirl / Shutterstock

Iscriviti per gli aggiornamenti!

Ricevi aggiornamenti su integratori, notizie, offerte, omaggi e altro!

Ti preghiamo di inserire un indirizzo email valido.
Qualcosa è andato storto. Si prega di controllare le voci e riprovare.


Questo post è stato utile?

L'autore